Seguici su

Cerca nel sito

#Ardea, a quando un centro diurno per ragazzi disabili?

I ragazzi disabili di Ardea, costretti a contendersi un posto al centro diurno di Pomezia con altri ragazzi della Città pontina.

Il Faro on line – Il problema dell’assistenza ai ragazzi con disabilità, è sempre un tema delicato a cui va’ prestata molta attenzione ed i cittadini di Ardea non intendono abbassare la guardia in merito a tale problematica.

Barbara Tamanti, candidata a Sindaco alle ultime elezioni amministrative nel comune Ardeatino, in una nota scrive: “Ardea dovrebbe aver conto di quanti sono i ragazzi con disabilità fuori dalla scuola dell ‘obbligo, per comprendere effettivamente le necessità e le azioni che dovrebbe mettere in campo. Sul sito del comune è visibile la possibilità di iscriversi a un centro diurno, ma gestito dal comune di Pomezia e locato a Pomezia, con requisiti per iscrizione come l’isee, tipico certificato utile a una selezione economica, ma la disabilità deve prescindere da questo. Mi chiedo, quante possibilità hanno i nostri ragazzi di rientrare nel progetto, visto che, evidentemente, dovranno fare i conti coi residenti di Pomezia e i suoi numeri? Mi chiedo, quando Ardea avrà un suo centro diurno, dedicato ai suoi ragazzi disabili? Spero che tra le conquiste che la consulta intende raggiungere in collaborazione col comune, ci sia questa priorità.”