Seguici su

Cerca nel sito

#Unicef: La festa dei nonni nel Distretto F4

Il 30 settembre e il 1 ottobre nelle piazze e il 2 ottobre nelle scuole, Unicef celebra la festa dei Nonni

Più informazioni su

Il Faro on line – L’idea è di organizzare, oltre a dei semplici stand in cui verrà promosso il Braccialetto personalizzato, al contributo di 5 euro, anche dei laboratori sul tema della Memoria e delle Tradizioni.

L’intento è quella di coinvolgere i Nonni e nipoti e in generale grandi e piccoli, per dare vita a degli eventi di piazza “partecipati” su tematiche che riguardano:
– I giochi e i passatempi di una volta;
– I mestieri e i lavori dimenticati del passato;
– Recupero del Dialetto;
– Racconto dei cambiamenti meteorologici degli ultimi anni;
– Racconto degli stili di vita del secolo scorso;
– Tutto ciò che può riguardare le tradizioni del territorio: canti e danze popolari

I fondi raccolti con l’iniziativa “Festa dei Nonni 2017” verranno destinati direttamente all’obiettivo specifico di aiutare e sostenere migliaia di bambini migranti nell’ambito della Campagna Unicef “Bambini sperduti”.

Dopo l’accordo UE-Turchia sui rifugiati e la chiusura del «rotta balcanica», l’Italia è diventata il primo paese di destinazione di flussi migratori attraverso il Mar Mediterraneo.
Questo flusso migratorio senza precedenti ha portato i sistemi nazionali di accoglienza (sia per adulti che per minori) vicino al collasso, determinando tensioni sociali e abbassando drammaticamente gli standard di qualità di strutture di accoglienza.

Il sistema di accoglienza italiano (sbarchi, hotspot, prima e seconda accoglienza) è messo a dura prova: i tempi si allungano pericolosamente e gli standard peggiorano.
Gambia, Egitto, Albania, Nigeria e Guinea i principali paesi di provenienza nel 2017.
9 minori su 10 sono «non accompagnati» (MSNA)

Migliaia di Minori Stranieri Non Accompagnati che scompaiono appena arrivati in Italia sono vittime di lavoro minorile, sfruttamento sessuale o sono stati arruolati da reti criminali nazionali o locali. Un quarto dei MSNA spariscono entro le prime 72 ore dallo sbarco. Sono 5.271 gli irreperibili al 31/5/2017.
ONE UNICEF RESPONSE è il piano d’azione coordinato dall’UNICEF in vari paesi europei in collaborazione con i governi e le autorità nazionali competenti.

In Italia, l’UNICEF ha offerto la sua collaborazione al Governo italiano al fine di sostenere e migliorare la protezione dei bambini migranti e rifugiati, con particolare attenzione ai minori stranieri non accompagnati. L’obiettivo: garantire che tutti i bambini migranti e rifugiati possano beneficiare di un accesso a servizi equi, tempestivi e di qualità che garantisca loro
protezione, cure e inclusione sociale.

Nel territorio della Asl Roma 4 l’Unicef sarà presente in queste piazze nelle giornate del 30 settembre e del 1 ottobre.

Sacrofano: Piazza Ugo Serata e Piazza Armando Diaz
Formello: Piazza San Lorenzo

Più informazioni su