Seguici su

Cerca nel sito

x Municipio, Forza Italia riparte dalla strada, 10 gazebo per ascoltare e confrontarsi

Tutta la giornata di sabato 23 dedicata a parlare con i cittadini. Obiettivo; prendere spunti per un programma condiviso che rilanci il territorio.

Locandina 10 Gazebo per il X MunicipioIl Faro on line – Ostia, Dragona, Infernetto, Axa, Casal Palocco, Acilia e Malafede. La rinascita di Forza Italia parte dalle strade di quartiere per arrivare al Palazzo del Governatorato. La strategia è chiara: mettere a frutto il dialogo con i cittadini tenuto fino a oggi, rappresentare un centrodestra unito e spingere per una riqualficazione economica che vuol dire ad un tempo creare occupazione e rilaciare l’immagine del territorio, offuscata da inchieste, arresti e degrado.

10 PUNTI E 10 GAZEBO PER IL x MUNICIPIO

“Oggi abbiamo presentato la prima di molte iniziative che metteremo in campo su tutto il X Municipio – hanno dichiarato, Davide Bordoni, coordinatore e capogruppo al Campidoglio di Forza Italia e Mariacristina Masi, Coordinatore del X Municipio -. Sabato partiremo con 10 gazebo posizionati su tutto il territorio dalle 9:30 della mattina fino alle 18:30. Ci mettiamo a disposizione dei residenti di Ostia, Dragona, Infernetto, Axa, Casal Palocco, Acilia e Malafede.

“Abbiamo combattuto molto affinché il marchio infamante di mafia non colpisse il Litorale in modo così forte da comprometterne lo sviluppo economico e l’immagine, ma purtroppo il Governo nel 2015 ha deciso diversamente. Adesso inizia una nuova fase, in cui i cittadini dovranno essere gli unici e soli protagonisti.

“La vittoria del M5S ha mostrato tutte le carenze di una classe politica improvvisata e poco preparata, basta vedere cosa sta succedendo in Campidoglio, dove una maggioranza ‘allo sbaraglio’ ha dimostrato a pieno la propria incapacità gestionale.”

“In questi anni nel nostro Municipio, il decimo, abbiamo costruito una squadra totalmente rinnovata, giovane e capace, cresciuta e formata all’interno del nostro movimento.

Abbiamo coinvolto nel nostro progetto imprenditori, professionisti e militanti appassionati per fornire una rappresentanza politica degna e capace di rilanciare Ostia e il suo entroterra, e riappropriarci della nostra dignità politica”.

UN’ATTENZIONE DA RITROVARE

La Masi ha posto l’accento sulla necessità di concentrarsi su alcuni punti fondamentali: economia, lavoro, sicurezza e decoro urbano; sulla missione di togliere la sensazione di ‘strema periferia pericolosa’ che da un paio d’anni ha accompagnato il nome di Ostia, ripartendo dall’asse attività produttive-sviluppo-lavoro.

Bordoni ha invece sottolineato come l’attenzione del Campidoglio sul territorio sia praticamente nulla, sia come manutenzione ordinaria sia come visione politica. Un trend da invertire partendo proprio dal Municipio.

LA COALIZIONE DI CENTRODESTRA

Su come il centrodestra si presenterà al voto Bordoni è stato netto: “Unito”. A dire che il dibattito interno su chi dovrà essere la figura da proporre come Presidente sia in qualche modo secondario. “Stiamo lavorando al programma tutti insieme – ha spiegato Bordoni – e insieme sceglieremo il futuro presidente; non solo non ci dividiamo, ma aggreghiamo anche altre energie vicine al centrodestra, penso a chi ha votato Marchini o a chi è vicino a Ciocchetti. O ad altre liste civiche che chiedono a gran voce un centrodestra unito. Ed è in quella direzione che stiamo andando convintamente. Per i nomi, ci sarà ancora poco da aspettare…