Seguici su

Cerca nel sito

‘Formazione nautica a #Fiumicino, niente pubblicità… e il corso resta deserto’ foto

L'amarezza di uno dei docenti, Andrea Aiello, per la mancata attenzione al progeto.

Il Faro on line – Il corso di formazione per la Nautica non si farà. Il motivo? Non ci sono iscritti. Detta così la questione parrebbe chiusa, ma in realtà per Andrea Aiello, docente del corso, il problema è amonte: “Impossibile ricevere iscrizioni se il corso non viene pubblciizzato, se nessuno lo sa, se non si sa nemmeno dove andare. Asserire poi che non si è iscritto nessuno mi sembra un assurdo”.

Fiumicino si trova al centro della costa laziale, ricca di Cantieri Navali e Basi di Rimessaggio, nonché di Porti e Porticcioli. Si evince, quindi, che l’attività nautica occupa molte persone sia nella costruzione che nella manutenzione, sia nei cantieri che nell’indotto esterno. Per chi cerca un’occupazione, in questo settore, è necessario ed indispensabile avere un’adeguata Formazione Professionale. Negli anni del boom della nautica i Cantieri assumevano il personale specializzato nei vari settori : costruttori, elettricisti, motoristi, idraulici, pittori, tappezzieri e così via. Oggi, date le difficoltà economiche, i Cantieri cercano personale polivalente, capaci, cioè, di assolvere più lavori.

Il fine del Corso, quindi, è di formare gli allievi in tutti i settori professionali: nozioni di base disegno tecnico e tracciatura, nozioni di teoria navale: idrostatica ed idrodinamica, costruzione in legno, compensato marino, vetroresina, acciaio, impianti elettrici cc 12v e 24v – ca 220v, impianti motore con linea d’asse ed elica, impianti carburante, impianti idrici, timonerie, agghiacci e timoni. E ancora verniciatura, tappezzeria, tecnologia dei materiali ferrosi, non ferrosi e leghe. E infine ormeggio, manutenzione.

Nella Scuola di Formazione Professionale (CFP), situata a Fiumicino, in Via Copenaghen, questo Corso è stato realizzato per 3 anni, rilasciando, agli allievi meritevoli, l’Attestato. Nella Scuola è stato, inoltre, costruito un motoscafo di 7,5 metri, quale simulatore per impianti elettrici, idraulici, motoristici e strumentazioni.

E duqnue? “Dunque tutto sta andando in malora. Al Corso – spiega Aiello – possono iscriversi giovani ed adulti, di entrambi i sessi. Questa Scuola, unica in Italia, avrebbe potuto rappresentare un’eccellenza per Fiumicino. Purtroppo, dal 2015, il Corso ha cessato di esistere benché, il Sindaco Montino, nella sua campagna politica, avesse affermato della grande importanza che dava alla Formazione. Proponimento confermato dal Vice Sindaco Anna Maria Anselmi quando, il 13/04/2016, ha pubblicato l’Avviso Pubblico per la Graduatoria dei Docenti. Fa riflettere . dice Aiello – che, nonostante ci fosse la disponibilità economica, fornita dalla Regione Lazio, il Comune di Fiumicino non si si sia adoperato ad attivare le procedure per realizzare il Corso.

Non pubblicizzando la possibilità di iscriversi al Corso Nautico è ovvio che nessuno abbia presentato la propria iscrizione – dice ancora Aiello – ed a coloro che hanno telefonato alla segreteria della Scuola, avendo letto i miei post su FB, è stato risposto che non c’era nessun Corso Nautico. Il Corso Nautico anno 2015/2016 non è stato fatto e né si potrà fare per il 2017/2018 per il seguente motivo: non ci sono iscritti perchè nessuno ha distribuito, su tutto il territorio (Comune, delegazioni, Chiese, scuole ed esercizi commerciali), le locandine con le indicazioni per iscriversi al Corso Nautico”.