Seguici su

Cerca nel sito

#Roma, gli allievi del CFP Teresa Gullace di Roma Capitale occupano l’Istituto scolastico per protesta contro il protrarsi dell’inizio delle lezioni foto

300 ragazzi disabili, 900 allievi iscritti e rientranti nell'obbligo scolastico a rischio dispersione

Il Faro on line –  Ad un anno dall’interrogazione urgente presentata da Davide Bordoni in Commissione Cultura, l’Amministrazione Comunale ancora non è riuscita a risolvere le problematiche legate alla gestione dei CFP e all’assunzione dei Formatori che, come ogni anno oramai, attendono invano di essere regolamentati contrattualmente.

Altri sono stati nel frattempo gli interventi del Consigliere Bordoni riguardo la Formazione Professionale e la precarietà lavorativa dei formatori, che ad oggi non hanno trovato risposte.

Giungono anche notizie dell’occupazione, da parte di alcuni allievi, del Centro di Formazione Professionale “Teresa Gullace“, all’Alessandrino in Via delle fragole 30, che manifestano il disagio nel quale vertono i ragazzi ed i lavoratori precari della Formazione Professionale di Roma Capitale. 

I motivi dell’occupazione, manifestati dagli allievi iscritti ai corsi di Formazione Professionale, evidenziano l’incapacità del Comune di Roma di garantire il diritto allo studio a ragazzi rientranti nella scuola dell’obbligo scolastico.

La dispersione scolastica, in particolare nelle periferie del Comune, è uno dei tanti disagi che vivono i cittadini di questi quartieri e, il ritardo nell’avvio delle lezioni rispetto ad altri Istituti scolastici già attivate da diversi giorni, fa sentire i ragazzi di questo CFP allievi di serie B.

Agli allievi si sono uniti i loro genitori, i quali hanno trovato la solidarietà di molti lavoratori formatori precari.

L’occupazione ha comunque attirato, quanto meno, l’attenzione del Dipartimento Turismo – Formazione e Lavoro di Roma Capitale che, ieri ha indetto una convocazione con la Dott.ssa Maria Cristina Selloni, con l’intento di risolvere tali problematiche.

Purtroppo, stando alle informazioni che riceviamo da parte di alcuni Formatori precari in attesa di contratto di lavoro, l’esito dell’incontro di ieri con la Dott..ssa Selloni, è risultato negativo. Anzi, a detta di alcuni sembrerebbe che, il Comune per conto della Dott.ssa Selloni, oltre a non dare risposte concrete agli allievi e ai lavoratori della Formazione Professionale, ha minacciato che in caso di ulteriore occupazione farà intervenire le forze dell’ordine.

Questo clima non è per niente tranquillo, perché da stamattina, dopo un giorno di tregua, sembrerebbe che il CFP è stato nuovamente occupato e alcuni formatori lavoratori precari, hanno invitato a partecipare per documentare quanto sta accadendo, giornalisti della carta stampata, tv e radio.