Seguici su

Cerca nel sito

Inaugurato il Palazzetto dello Sport di Amatrice, Pirozzi, ‘Orgoglioso di essere italiano, lo sport mi ha insegnato a credere nel futuro’

Raggiante, il primo cittadino. Presenti Malagò Carraro e i campioni olimpici, Campriani, Di Francisca e Cammarelle. Domani, il nuovo campo di calcio

Inaugurato il Palazzetto dello Sport di Amatrice, Pirozzi, ‘Orgoglioso di essere italiano, lo sport mi ha insegnato a credere nel futuro’

Il Faro on line – Sin dai primi momenti tragici, dopo il sisma, lo sport italiano si è stretto attorno alla comunità di Amatrice. Più volte, il Presidente del Coni, Giovanni Malagò, fece visita a quelle terre sfregiate dal terremoto del 24 agosto 2016, indicando che sarebbe stato lo sport, a far rinascere il territorio.

Ieri pomeriggio, la promessa è stata mantenuta. Dopo alcuni mesi di interventi strutturali, è stato inaugurato il nuovo Palazzetto dello Sport. E’ stato possibile farlo, grazie al protocollo d’intesa sottoscritto tra il Comitato Olimpico Nazionale Italiano, la Fondazione Giulio Onesti – Accademia Olimpica Nazionale Italiana e lo stesso comune di Amatrice.

Tante le personalità sportive e politiche presenti, allo storico evento. Non solo Luca Lotti, Ministro dello Sport, insieme allo stesso Malagò e Roberto Fabbricini, ma anche Franco Carraro, membro del Cio e Presidente della Fondazione Giulio Onesti. Con loro, anche il Commissario per la ricostruzione nel centro Italia, Paola De Micheli ha voluto portare il proprio consenso e anche i ringraziamenti, a chi ha reso realtà un sogno importante.

Ne aveva estremo bisogno, la comunità di Amatrice. Appena accaduto il sisma, lo stesso palazzetto ha fatto da protezione a tutta la popolazione. Tra le sue mura, i cittadini amatriciani hanno potuto ritrovare un tetto momentaneo, che era stato tolto loro dal destino. Ha teso una mano lo sport, alla società. Anche allora. Come fanno i suo i valori, in gara: “E’ un simbolo di questo luogo – ha commentato Malagò, come riportato dal sito ufficiale del Coni – siamo felici di aver rispettato l’impegno e le scadenze”.

La nuova struttura inaugurata potrà essere utilizzata anche dagli studenti del Liceo Sportivo Internazionale, che ha cominciato le proprie lezioni, in questo mese di settembre. Tanti ragazzi e ragazze hanno scelto di studiare e di coltivare la loro passione sportiva, proprio ad Amatrice. E’ un segnale fondamentale di rinascita, anche questo: “Ti senti gratificato in queste giornate, ad essere Presidente del Coni”. Ha sottolineato, Malagò. Lo sport al servizio della società. Lo sport che pone basi solide, per far rinascere un intero territorio.

Anche il Ministro Lotti ha voluto esprimere la sua soddisfazione: “Tutti abbiamo nel cuore, Amatrice. E’ un simbolo delle tante ferite causate dal sisma. Per il Governo, l’impegno è quello di esserci sempre. Mettercela tutta, per andare avanti. Senza lasciare indietro nessuno”.

Con lo stesso spirito tenace, anche i tanti campioni italiani hanno voluto essere presenti, in questa giornata storica. Tra gli altri, Niccolò Campriani, Elisa Di Francisca, Roberto Cammarelle e Jessica Rossi hanno applaudito al taglio del nastro. E dietro a quel gesto simbolico e importante, sempre lui, Sergio Pirozzi.

Il Sindaco di Amatrice, personalità forte e simbolo come la sua terra, di quel desiderio di ritornare presto alla vita normale, ha stretto un legame importante con il mondo dello sport, dopo essere stato lui stesso protagonista di esso, in qualità di allenatore del Trastevere Calcio: “Sono orgoglioso di essere italiano. Tutto il Paese ci è sempre stato accanto, in maniera straordinaria. Segneremo questo giorno, con il circoletto rosso. Per 13 mesi, la comunità non ha avuto una struttura per fare sport. Riprende un altro pezzettino della nostra vita. Il calcio a me ha insegnato che non saremmo mai sconfitti, se avremo la forza di credere nel futuro”.

Foto : Coni