Seguici su

Cerca nel sito

#Aeroporto, sulla vicenda Dufry AdR apre un tavolo di confronto

Anselmi: "Siamo andati nuovamente a dare il nostro sostegno a queste persone". Bonanni: "AdR si è dimostrata disponibile a trovare soluzioni idonee a ogni lavoratore".

Il Faro on line – Ieri mattina si è svolta l’iniziativa dei lavoratori del commercio dell’aeroporto di Fiumicino contro i licenziamenti ripetuti che avvengono per i cambi gestione delle attività commerciali.
Usb da sempre impegnata nella richiesta di un sistema che preservi l’occupazione e i diritti dei lavoratori ha evidenziato che una soluzione certa al problema occupazionale dei lavoratori nel settore commerciale c’è, se c’è la volontà politica di affrontare il tema delle regole e dalla tutela occupazionale nei cambi concessione.

Durante l’iniziativa è intervenuta la vice sindaca del comune di Fiumicino Annamaria Anselmi che dall’inizio segue con una forte partecipazione la vicenda è venuta a portare la solidarietà dell amministrazione di Fiumicino e si è resa disponibile a continuare a partecipare ai tavoli d’incontro per dare il suo contributo alla risoluzione del problema.

“Siamo andati nuovamente a dare il nostro sostegno a queste persone – afferma la Anselmi – che a causa della perdita dell’appalto della loro società sono state licenziate e non riassunte dalla società subentrante. Lavoratori con lunga esperienza, professionalità, brevetti, bi o trilingue, che rischiano di restare fuori dal mondo del lavoro“.
Una delegazione di lavoratori insieme a Usb e al consigliere di Fiumicino Antonio Bonanni è stata ricevuta da Aeroporti di Roma che su questo tema ha già svolto durante il periodo estivo un ruolo importante per la ricollocazione di parte del personale licenziato, ma Usb ha evidenziato che il confronto deve proseguire fino a completa ricollocazione di tutti i lavoratori.

“Dopo la manifestazione, insieme al sindacato, ho incontrato AdR – afferma il capogruppo di Sinistra Italiana, Antonio Bonanni – che si è dimostrata disponibile a trovare soluzioni idonee a ogni lavoratore, anche in altri settori. Ci incontreremo a breve, in sede istituzionale, per fare il punto della situazione”.
Il tavolo di confronto proseguirà nelle prossime settimane Usb pur manifestando soddisfazione per l’apertura del tavolo ha dichiarato che manterrà alta l’attenzione fino a risoluzione del problema e per evitare che si consumino altri licenziamenti in un settore dove il lavoro c’è.