Seguici su

Cerca nel sito

#Civitavecchia, la delegazione del tribunale di Laval in visita al porto di Traiano

La delegazione ha potuto visionare le infrastrutture e le banchine del bacino storico e quelle commerciali.

Il Faro on line – Nell’ambito del gemellaggio tra i tribunali di Civitavecchia e Laval (Francia), nella mattinata odierna la delegazione francese, formata dal presidente del Tribunale, dal procuratore capo, dal presidente degli avvocati e da altri giudici ed avvocati del palazzo di giustizia della città del nord ovest transalpino, è stata accolta dal Comandante della Capitaneria, C.V. (CP) Vincenzo Leone, per una visita del porto di Civitavecchia alla presenza del presidente del tribunale facente funzioni Antonella Capri, del procuratore capo Andrea Vardaro e del presidente dell’AdSP del Mar Tirreno Centro Settentrionale, Francesco Maria di Majo.

La visita è iniziata nella splendida cornice del Forte Michelangelo per poi proseguire nella Centrale operativa della Capitaneria di porto di Civitavecchia per una illustrazione dei compiti del Corpo delle Capitanerie di porto.

Non poteva poi mancare la visita alla mostra dedicata all’Imperatore Traiano inaugurata lo scorso 4 agosto dall’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale e dalla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per l’Area Metropolitana di Roma, la provincia di Roma e l’Etruria Meridionale in occasione dei 1900 anni dalla morte di Traiano, fondatore del porto di Civitavecchia, nella quale si è potuto ammirare la sezione di una nave romana di epoca traianea, la Liburna, posizionata alle spalle dell’antica Rocca del porto storico.

La visita si è conclusa con una breve uscita in mare a bordo della motovedetta CP 305 durante la quale la delegazione di Laval ha potuto visionare le infrastrutture e le banchine del bacino storico e quelle commerciali del porto e apprezzare le caratteristiche e potenzialità operative del mezzo della Capitaneria che lo scorso anno è stato impiegato nelle attività di soccorso migranti a Lampedusa.