Seguici su

Cerca nel sito

Mondiali Pallavolo 2018, partita inaugurale a Roma, Martinelli,’Offriremo uno spettacolo memorabile’

Presentata a Roma, l’edizione del prossimo anno. Organizzazione congiunta tra Italia e Bulgaria. Gare anche a Torino, Firenze e Milano. Blengini, ‘Giocare in casa, una grande emozione’.

Mondiali Pallavolo 2018, partita inaugurale a Roma, Martinelli, ‘Offriremo uno spettacolo memorabile’

Il Faro on line – Nella suggestiva cornice della sala Dante di Palazzo Poli, a Roma, si è svolta la conferenza stampa di presentazione del Campionato del Mondo maschile di Pallavolo 2018, organizzato congiuntamente da Italia e Bulgaria dal 10 al 30 settembre.

La gara inaugurale, in cui giocheranno gli azzurri, si terrà a Roma, a dimostrazione di quanto la nostra città raccolga su di sé il fascino di Capitale internazionale dello sport: “Siamo orgogliosi di ospitare la prima partita del Mondiale 2018 – ha dichiarato il presidente Fipav Roma, Claudio Martinelli – la Città Eterna e il suo meraviglioso pubblico saprà offrire uno spettacolo memorabile, come già accaduto negli anni passati con le partite delle Nazionali maschili e femminili. Faccio già da ora un appello a tutte le società e al movimento, ma la passione dei romani, grandi e piccoli, per la pallavolo ormai è cosa nota a tutti. Siamo pronti!”.

Ad aprire la conferenza è stato il Consigliere del Ministero dei beni e delle attività culturali Paolo Masini, il testimone è passato poi al Ministro per lo Sport, l’onorevole Luca Lotti: “Siamo davvero orgogliosi di poter ospitare un evento così importante come il Mondiale di pallavolo e se ce l’abbiamo fatta è stato solo grazie ad un gran gioco di squadra. L’Italia è un paese bellissimo e manifestazioni di questo livello permettono di farla apprezzare ancora di più anche ai tanti appassionati provenienti da tutto il mondo”. Dello stesso tenore le parole del Ministro dello Sport bulgaro Krasen Kralev: “Sono molto lieto di rappresentare oggi il mio paese perché il Mondiale 2018 sarà l’evento internazionale più importante che organizzeremo in Bulgaria”.

A intervenire è stato poi il Presidente del Coni Giovanni Malagò: “Voglio fare i complimenti al presidente Bruno Cattaneo, a Carlo Magri e a tutto il Consiglio Federale che con grande coraggio si sono buttati in questa nuova avventura. Ancora una volta sono convinto che il mondo del volley saprà mostrare tutte le sue eccellenti doti organizzative, così come accadrà per i tornei di Beach Volley che organizzeremo insieme nei prossimi anni”.

L’ultimo intervento è stato quello del presidente della Federazione Italiana Pallavolo Pietro Bruno Cattaneo, che sulla stessa linea del numero uno della Cev e vicepresidente Fivb, Aleksandar Boricic ha dichiarato: “Giornate come questa mi rendono ancora più orgoglioso di essere il Presidente del nostro splendido movimento. Nel corso degli anni la pallavolo è uscita dal suo piccolo bacino e ormai sempre più persone si riconoscono nella nostra disciplina. Per questo motivo non posso accettare l’etichetta di “Sport Minore” noi non lo siamo affatto e meritiamo la giusta attenzione per gli ottimi risultati raggiunti negli ultimi anni. Da sempre la nazionale è il miglior strumento di marketing per tutta la pallavolo, attraverso le imprese degli azzurri l’intero movimento italiano può crescere”.

Questi i nomi delle città che verranno toccate dalla rassegna iridata: Roma (gara inaugurale), Firenze, Bari, Bologna, Milano e Torino dove si svolgeranno le semifinali e finali che assegneranno le medaglie. Le città bulgare coinvolte, invece, saranno: Sofia, Varna e Ruse.

Il Format della Competizione

 Il Campionato del Mondo maschile si disputerà in Italia ed in Bulgaria e si articolerà in quattro fasi distinte. La terza e la quarta fase si giocheranno in Italia.

Prima fase

Le 24 squadre classificate verranno suddivise in quattro pool da 6 squadre (due si giocheranno in Italia e due in Bulgaria), che si disputeranno con il round robin (60 match complessivi). Le prime quattro di ogni girone accederanno alla seconda fase conservando i punti conquistati in tutti e cinque gli incontri disputati, mentre la 5a e la 6a verranno eliminate.

Seconda Fase

Le sedici squadre rimaste in gara verranno suddivise in quattro pool (2 si giocheranno in Italia e 2 in Bulgaria) da quattro squadre, che si disputeranno con il round robin (24 match complessivi). Alla conclusione degli incontri verranno stilate delle classifiche delle quattro pool, che terranno conto dei punti conquistati da ogni singola squadra nella prima e nella seconda fase. Le quattro vincitrici delle pool della seconda fase accederanno alla terza fase, insieme alla migliore delle secondedei raggruppamenti italiani ed alla migliore delle seconde dei raggruppamenti bulgari.

Terza fase

Le sei squadre rimaste in lizza verranno suddivise tramite sorteggio in due pool da 3 squadre che si disputeranno con il round robin (6 match complessivi). Le prime due di ciascuna pool accederanno alla quarta fase.

Quarta fase

Le quattro squadre rimaste gara si affronteranno nelle classiche semifinali incrociate e nelle finali per la medaglia di bronzo e per il titolo Mondiale.

Al termine della spiegazione è intervenuto il Commissario Tecnico della Nazionale italiana maschile Gianlorenzo Blengini: “Poter disputare un Mondiale in casa sarà un grande emozione e soprattutto un onore. Ce la metteremo tutta, sia io che i ragazzi, per dare il massimo e rendere orgoglioso il nostro Paese”.