Seguici su

Cerca nel sito

#Fiumicino, un convegno sulla prevenzione degli incidenti in età pediatrica

La lezione del Movimento sindacale autonomo di polizia con professionisti del settore

Il Faro on line  – ”Bimbi sicuri, come prevenire gli incidenti in eta’ pediatrica”: e’ il titolo del convegno promosso dal Movimento Sindacale Autonomo di Polizia oggi, a partire dalle 9 e 30, a Fiumicino in via Mario Stoppani presso la ”Sala meeting ex mensa ovest” adiacente al Varco 1 degli Aeroporti di Roma.

L’incontro formativo, patrocinato da Aeroporti di Roma, sara’ incentrato sul progetto Bimbi sicuri di Salvamento Academy, con una breve lezione di teoria sulla Sids (Sindrome della morte improvvisa del lattante), la Sicurezza in strada, a casa, in acqua, a tavola e successivamente con le prove pratiche sulle manovre di disostruzione delle vie aeree per intervenire immediatamente in casi di annegamento, soffocamento e traumi.

La lezione dimostrativa sara’ tenuta, tra i tanti professionisti, anche dal segretario locale del Mosap Nicola Serafino, che, oltre ad essere un artificiere della Polizia di Stato, vanta una lunga esperienza e professionalita’: istruttore First Responder e Blsd (Basic Life Support e Defibrillation) della Croce Rossa Italiana, della Salvamento Academy, dell’IRC (Italian Resuscitation Council), dell’American Heart Association e somministrazione ossigeno nelle emergenze in acqua per l’Associazione Nazionale Istruttori Subacquei.

”Secondo le recenti statistiche, 500 bambini potrebbero salvarsi ogni anno in Italia attuando una prevenzione più efficace – ha spiegato Serafino – Cercheremo di fornire semplici informazioni che possono fare la differenza, in base a studi e analisi di incidenti gravi e, a volte, anche mortali che non devono piu’ ripetersi”.

”Il nostro sindacato non e’ soltanto impegnato sulle problematiche dei poliziotti e del sistema sicurezza, ma e’ proiettato a veicolare – ha dichiarato Fabio Conesta’, segretario generale del Mosap – quelle forme di prevenzione utili a salvare la vita degli automobilisti e dei bambini, che purtroppo sono in costante aumento”.