Seguici su

Cerca nel sito

#SantaMarinella, inaugurata la ‘giostra baby’ al Parco ‘Martiri delle foibe’

Presenti il sindaco Bacheca, i rappresentanti di Enel e Stella Polare.

Il Faro on line – E’ stata inaugurata questa mattina, presso il Parco “Martiri delle Foibe” di Santa Marinella, la “giostra baby”, per l’inclusione, finanziata e realizzata da Enel e che rientra nel più ampio progetto di supporto e sostegno alle realtà associazionistiche del territorio.

Presenti il sindaco Roberto Bacheca, l’ingegner Lombardi per conto di Enel, l’assessore alle politiche sociali del Comune Roberta Pasetti e il presidente dell’Associazione “Stella Polare” Maurizio Poleggi, associazione che da alcuni anni gestisce il punto verde nel quartiere Valdambrini.

“Il nostro più sentito ringraziamento all’amministrazione Comunale e a Enel – ha dichiarato Poleggi – per aver mantenuto questo impegno, per noi fondamentale, come quello di avere a disposizione una semplice giostra, ma dal forte valore “inclusivo” e sociale, che potrà essere finalmente utilizzata anche dai tanti ragazzi diversamente abili che frequentano il nostro parco”.

“Abbiamo intrapreso un percorso di lungo respiro con l’amministrazione Comunale – ha aggiunto l’ingegner Lombardi – che proseguirà ancora per tanti anni. Abbiamo approfondito un piano di sostenibilità a supporto delle associazioni, delle realtà sociali e imprenditoriali di territorio, convinti che sarà utile allo sviluppo del comprensorio”.

“Il mio personale apprezzamento per questo grande esempio di civiltà e inclusione sociale – ha continuato l’assessore Pasetti – che va ad aggiungersi in questo punto verde di qualità così ben messo e recuperato grazie al lavoro della Stella Polare. Sono felice, inoltre, che le associazioni hanno ben compreso l’utilità di collaborare insieme per raggiungere traguardi e obiettivi sempre più importanti e concreti per il bene della comunità”.

“Mi unisco ai ringraziamenti – ha concluso il Sindaco – considerato che il recupero del parco è stato un percorso straordinario fin dall’inizio. Grazie a Enel, oggi, si aggiunge un tassello in più a disposizione dei tanti ragazzi che frequentano questo luogo, dagli spazi all’aperto, ai laboratori.

Continueremo a lavorare insieme a Enel affinché si riescano a portare avanti altri progetti importanti per il sociale e per il recupero del territorio“.