Seguici su

Cerca nel sito

#Ardea, Usi Civici, 706 ettari di problemi da risolvere foto

Storia centenaria degli usi civici nel Comune Rutulo. A quando l'atto finale?

Il Faro on line – Si è svolta oggi in aula Consiliare la riunione della “VII Commissione Controllo e Garanzia” per discutere in merito agli Usi Civici dei 706 ettari “Le Salzare” di cui atti conseguenziali effettuati a seguito del Decreto di Trasferimento di immobile dall’Agenzia del Demanio e della Delibera a firma del Commissario Prefettizio avente per oggetto “avvio iter per la regolarizzazione delle aree ricadenti del compendio “Le Salzare”.

In una nota sul suo profilo Facebook, il Consigliere Edelvais Ludovici,  a seguito della riunione odierna, pubblica quanto segue: “Gentili cittadini si è tenuta oggi 12.10.2017 , la commissione controllo e garanzia sul compendio dei 706 ha.ca località “Le Salzare” come al solito prova di immaturità ed è l’ennesima prova, che ha determinato l’abbandono del commissario effettivo di maggioranza durante i lavori della commissione. Si evince da quanto l’assessore all’urbanistica ha comunicato, che la stessa sta portando avanti i lavori, ma c’è un problema al quanto importante che ha riscontrato facendo delle verifiche sul compendio “Le Salzare” che nel decreto di trasferimento dei terreni,del 20 febbraio 2017, purtroppo non ci sono tutti i 706 ha.ca quindi lo stesso assessore si è già prodigata per comunicare questa mancanza al demanio. La stessa ha garantito ai cittadini presenti che si prenderà cura di questa situazione al quanto precaria e insostenibile. L’aggiornamento dell’iter che passo passo verrà adottato sarà poi portato a conoscenza ai consiglieri di minoranza e ai cittadini tutti, tra circa un mese. Situazione al quanto delicata, nella speranza che ciò che è stato detto venga veramente attuato.”

Da oggi c’è un nuovo quartiere che appartiene ad Ardea: è le Salzare. Questo è quanto dichiarava l’ex Sindaco Luca Di Fiori circa otto mesi fa da oggi. Cosa, questa, che avrebbe dovuto unire ancora di più la sua Giunta e che invece non è riuscita a compattare una maggioranza di Governo che di lì a poco si sarebbe sciolta. Ed ancora oggi, sembrerebbe che la “mancanza di maturità politica“, si stia rifacendo largo tra i banchi del Comune.

Eppure, la firma avvenuta a suo tempo nel verbale di consegna dei 706 ettari al Comune di Ardea, tra il primo cittadino di all’ora e l’avvocato Gaetano Cacioppo per conto della Direzione regionale del Lazio dell’Agenzia del Demanio sulla base di un Decreto firmato dal Direttore della stessa agenzia, Roberto Reggi, venne definita dallo stesso Di Fiori, quale “pietra miliare e un fatto concreto per definire una volta per tutte la storia  di quell’area puntando alla legalità”.