Seguici su

Cerca nel sito

A Explora, Ibi Lorenzini lancia la sfida ai bambini, il gioco sul giusto antibiotico

Camilla Borghese: “Ogni anno 50 mila morti per l’antibiotico-resistenza. Il nostro impegno per sensibilizzare sul corretto uso”

Più informazioni su

Il Faro on line – “Ciao Penelope ecco la tua nuova ricerca: trova l’antibiotico giusto per sconfiggere un batterio”. Comincia così la sfida, attraverso il divertimento, che l’azienda farmaceutica IBI Lorenzini, dedica ai bambini all’interno di “Economiamo: guadagna e risparmia, dona e investi, l’economia non è mai stata così divertente!” il percorso gioco sull’educazione economica, realizzato dal Museo dei Bambini Explora, in collaborazione con Fondazione per l’Educazione finanziaria e al risparmio, BNL gruppo Paribas, IBI Lorenzini e TOYOTA Motor Italia spa.

Gli antibiotici sono importanti farmaci, utilizzati per trattare le infezioni causate da batteri, ed è opportuno che l’antibiotico sia individuato nel modo specifico rispetto all’infezione che si vuole curare. Un uso non corretto degli antibiotici – spiega la Presidente di IBI Lorenzini, Camilla Borghese Khevenhüller – può portare al fenomeno della resistenza antibiotica.

Ogni anno batteri resistenti causano circa 50 mila morti e si teme un ritorno all’era pre-antibiotica. Ecco perché è fondamentale insegnare ai bambini, ma anche ai genitori e agli insegnanti che li accompagnano in questa esperienza, cosa sono i batteri buoni e quelli nocivi e sensibilizzarli, attraverso il gioco, sull’utilizzo corretto degli antibiotici”.

La postazione interattiva IBI Lorenzini, dedicata alla Ricerca, esplora il mondo dei microrganismi, dei batteri e dell’antibiotico-resistenza. Attraverso il gioco, i bambini apprendono sia l’utilizzo corretto degli antibiotici per la cura delle infezioni batteriche, sia i comportamenti appropriati per prevenire l’insorgenza delle infezioni e dell’antibiotico-resistenza. I piccoli conosceranno così in un divertente viaggio interattivo Salmonella, Stafilococco e Streptococco, che non sono personaggi di fantasia, ma batteri nocivi dai quali difendersi con la prevenzione e la giusta conoscenza, e faranno amicizia con i batteri amici, quelli che ci proteggono dai germi pericolosi.

Ibi Lorenzini come azienda farmaceutica è in prima linea per la sensibilizzazione all’appropriatezza terapeutica. “Sin dalla fondazione nel 1918 – conclude Camilla Borghese Khevenhüller – ci preoccupiamo dell’importanza di applicare la scienza e di mantenerne nobiltà di intenti e dignità di forma: questa è la nostra missione ormai da quasi un secolo”.

 

Più informazioni su