Seguici su

Cerca nel sito

Con la Mare-Lago-Mare, alla ri-scoperta del nostro territorio

Tra bellezze naturalistiche, scorci storici, attività del territorio e mondo associazionistico

Il Faro on line – Ancora una volta la Mare-Lago-Mare si è confermato un appuntamento che, lungi dall’essere “solo” una gara automobilistica, crea idealmente connessioni tra persone, luoghi e scorci storico-naturalistici durante il percorso che si snoda nel territorio del Comune di Fiumicino.
Così, partendo in una assolata mattina delle ormai famose ottobrate romane dal Parco Commerciale Da Vinci di Fiumicino, la Mare-Lago-Mare ha avvicinato famiglie, bambini, giovani che sognano di avere un giorno una macchina così o meno giovani che ricordavano di averla avuta in passato.

In quel grande piazzale hanno trovato posto anche motociclisti con le proprie due ruote d’epoca. Spazio anche al mondo associazionistico del territorio come Club Motori d’Altri Tempi (organizzatore dell’evento) e Farmacisti in aiuto (Social Sponsor).

Entrambe hanno avuto l’occasione di presentarsi e raccontare le proprie attività: “Una buona parte degli equipaggi in gara ci conosce da anni, partecipando puntualmente a questa manifestazione – spiega Tullio Dariol, Presidente di Farmacisti in aiuto, ed è un piacere raccontare loro come abbiamo utilizzato i fondi raccolti l’anno precedente portando documentazione e foto e sensibilizzarli a nuovi temi che stiamo affrontando”.

Come abbiamo avuto modo di raccontarvi in precedenza, infatti, la raccolta fondi straordinaria indetta per la XIX Edizione della Mare-Lago-Mare è destinata al progetto “Spesa solidale”, una occasione per supportare famiglie indigenti del nostro territorio.
Ed è proprio il territorio con i suoi spazi, le sue attività, la sua storia, la sua identità ad essere il fil rouge che lega l’intera giornata: da Parco Da Vinci, si arriva a Fregene nei pressi dell’Arena Fellini, a ridosso della pineta monumentale; da qui alla volta di Maccarese, con un punto ristoro organizzato alle Botteghe del Castello. Poi di nuovo in marcia verso Torrimpietra, la campagna limitrofa per poi fare ritorno al tramonto a Fregene per la premiazione della gara.

“Il raduno di fine serata – conclude Tullio Dariol – è sempre l’occasione per intessere nuove relazioni, avere un contatto diretto con le persone. Ed è proprio questo che credo sia il nostro punto di forza: essere presenti e metterci la faccia. Siamo una piccola Associazione ed ognuno di noi dedica il proprio tempo libero per fare la propria parte; siamo molto felici di ciò che facciamo e speriamo di trasmettere questo entusiasmo anche a chi ci sostiene. Un ringraziamento particolare a chi ci ha donato un po’ del proprio tempo, a chi ha partecipato alla raccolta fondi e a tutta la grande famiglia di CMAT che ci ha ospitati. Alla prossima edizione!”

Fai una donazione oggi: aiutaci… ad aiutare!
Un aiuto concreto, a cui puoi partecipare anche tu con una donazione una tantum o periodica, o donando il tuo 5×1000.
Per avere maggiori informazioni:
Vi invitiamo a visitare il nostro sito www.farmacistiinaiuto.org, la nostra pagina facebook /FarmacistiinaiutoOnlus oppure a contattarci via mail segreteria@farmacistiinaiuto.org oppure contattare la nostra segreteria al 346-4360567.