Seguici su

Cerca nel sito

#Ostia Protagonista ‘Una pulizia non può considerarsi una lotta al degrado sul Parco Pallotta’ foto

Rapisarda: "Rimangono ugualmente gravi le situazioni legate al decadimento e al vandalismo".

Il Faro on line – “Non basta una pulizia e una tagliata d’erba, per parlare di una concreta lotta al degrado all’interno del Parco Pallotta: l’immensa area verde di Ostia Ponente sta tornando a vivere un periodo di grande abbandono, come dimostrano i segni di atti vandalici e trascuratezza presenti qui” – lo dichiara Andrea Rapisarda, presidente di  Ostia Protagonista.

“Nonostante nei mesi scorsi ci sia stato lo sfalcio delle erbacce all’interno di questo spazio, la stessa malerba sta tornando a crescere incontrastata.

Ma rimangono ugualmente gravi anche le situazioni legate al decadimento o al vandalismo dell’oggettistica interna al parco: attualmente si possono osservare alcune panchine totalmente scardinate da terra, il fontanone abbandonato dove regna l’incuria e la presenza di vetri o sassi (quest’ultimi pericolosissimi soprattutto per i bambini della zona che frequentano l’area), i giochi per i più piccoli che risultano da anni – nonostante le segnalazioni – come “non a norma” o i fenomeni di bivacco presenti qui.

Sorge da chiedersi quali progetti hanno le istituzioni per il Parco Pallotta, visto il crescente abbandono in cui versa: noi ritorniamo a sottolineare come quest’area verde abbia la necessità d’intraprendere un percorso per diventare un “Punto Verde Qualità”, che ne andrebbe a ripristinare la vivibilità grazie a una gestione associazionistica dello spazio e potrebbe renderla un nuovo centro per le attività sportive e culturali del Litorale” – conclude il comunicato.