Seguici su

Cerca nel sito

#Fiumicino Nord ‘Decidiamo insieme il nostro futuro’

Domani le associazioni cittadine del territorio si riuniscono nella parrocchia di Aranova.

Il Faro on line – “Le facili ironie hanno il merito di strappare un sorriso ma non purtroppo di risolvere i problemi. I cittadini del Nord del Comune, pur pagando le stesse tasse di altre località, hanno un centesimo dei servizi di Isola Sacra o della stessa Fiumicino” – lo dichiara Roberto Severini, presidente dell’Associazione ‘Crescere Insieme’.

“Qui non si tratta di fare una secessione stile Barcellona ma prendere atto che Aranova, Palidoro, Passoscuro, Tragliata, Tragliatella, Fregene e via dicendo hanno bisogno di una rappresentanza importante in consiglio comunale per fare in modo che una grande fetta di popolazione sia difesa.

Fare politica? Se la politica è intesa come impegno per portare soluzioni ai problemi, sì: dobbiamo iniziare a fare politica in maniera attiva. Per questo ringrazio il Comitato di Zona di Aranova, il Gruppo Storico di Aranova e Alleanza Civica per aver organizzato, insieme all’associazione Crescere Insieme che rappresento, una assemblea pubblica che si terrà venerdì 20 ottobre alle 18 nella Parrocchia di Aranova.

Per la prima volta saranno i politici ad ascoltare i cittadini. L’obiettivo dell’incontro è iniziare un cammino che possa portare finalmente il Nord del Comune, attraverso una serie di incontri che si svolgeranno in varie località, a essere protagonista del proprio futuro. Per 25 anni abbiamo delegato e i risultati sono stati insoddisfacenti. È tempo di prenderci le nostre responsabilità e metterci la faccia” – conclude Severini.

L’adesione del Comitato del Patto per Torrimpietra

Emilio Erriu, Vice Presidente del Comitato del Patto per Torrimpietra, ha invitato tutti i cittadini a partecipare all’ assemblea pubblica che si terrà il 20 Ottobre alle ore 18,00 presso la sala della Parrocchia nostra signora di Fatima- via Michele Rosi 186.”Ora, più che mai, bisogna essere coesi e determinati nel difendere i nostri diritti. Purtroppo sono decenni che siamo scottati da promesse mai mantenute e abbiamo bisogno di fatti concreti” – ha dichiarato Erriu.

“Non è affare di pochi: vi aspettiamo numerosi per discuterne insieme. L’invito, inoltre, è esteso alle numerose Associazioni che a vario titolo operano sul territorio, e a tutti i cittadini che vorranno partecipare. A volte ci lamentiamo dei tanti problemi che ha il nostro territorio, ma troppo spesso ci poniamo in un ruolo passivo senza partecipare alla ricerca di una soluzione per il bene comune”.