Seguici su

Cerca nel sito

Formula E, presentata a Roma, la tappa italiana, 4 i bolidi che hanno sfilato foto

Nella Convention Center della Nuvola di Fuksas, presenti anche i piloti. L’italiano Filippi e l’esperto Piquet. Circuito di 2,8 km. Arrivo all’Obelisco

Formula E, presentata a Roma, la tappa italiana, 4 i bolidi che hanno sfilato

Il Faro on line – La data fissata in calendario è per il 18 aprile prossimo. In quel giorno, il circuito della Formula E sbarcherà in Italia. Precisamente a Roma. Niente candidatura olimpica e niente Formula Uno. E’ riuscita a trovare spazio invece la competizione delle macchine elettriche.

Stessa bellezza probabilmente, delle simili monoposto della Fia, targate Hamilton e Vettel. E lo scorso 19 ottobre, è stata presentata la tappa romana della competizione. All’interno dello scenario della Nuvola di Fuksas, sono stati esibiti i bolidi protagonisti. Prima di entrare all’interno della Convention Center, hanno sfilato per le strade della Capitale, dove si è tenuta la cerimonia di presentazione.

La presentazione dell’E- Prix 2018, è stata arricchita allora dalla sfilata dei bolidi, che partendo dal Colosseo, hanno percorso le vie romane fino all’Eur, dove sono arrivati all’interno della stessa Sala Conferenze. Alla loro guida, i piloti : Nelson Piquet (Panasonic Jaguar Racing), Sebastien Buemi (Renault e.dams) e Lucas di Grassi (Audi Sport Abt Schaeffler), insieme al pilota italiano Luca Filippi (Nio Formula E).

Il tracciato sarà di 2,8 km, insieme a 21 curve affascinati che passerano per i luoghi simbolo dell’Eur. La Nuvola, il Palazzo dei Congressi, il Salone delle Fontane e l’Obelisco. Una gara particolare, che negli ultimi anni ha preso piede nel resto del mondo. I motori elettrici promuovono la pulizia dell’ambiente e dell’aria. Allora, ecco che partirà da Hong Kong il 2 dicembre 2017, per terminare il circuito a Montreal, il 28 luglio del 2018.

In mezzo, Roma. In mezzo, l’Eur. Ed il 28 aprile, le monoposto elettriche gareggeranno in Italia. La Capitale aspetta la Formula E.