Seguici su

Cerca nel sito

#Ostia, Agnello ‘Amministrazione al lavoro su Centro Giano e Fosso del Fontanile’

La Presidente: "Entro fine anno, il Consiglio regionale voterà una delibera che vedrà la manutenzione dell'intero Fosso come esclusiva competenza della Regione."

Il Faro on line – “Nel corso dell’ultima seduta della Commissione Lavori Pubblici, assieme alla Regione Lazio, al Dipartimento Simu, all’Assessorato all’Ambiente, al Tavolo Tecnico straordinario dissesto idrogeologico del Municipio X, alla Protezione Civile, alla Polizia Locale Gruppo X Mare, all’Autorità di Bacino, alla Città Metropolitana, ad Acea Ato2 ex ai cittadini presenti abbiamo affrontato due importanti questioni inerenti al Municipio X, ossia quelle relative al Fosso del Fontanile e all’impianto di sollevamento delle acque presente nel Centro Giano – afferma, in una nota, la presidente dei lavori pubblici di Roma Capitale, Alessandra Agnello.

Importanti le novità rilevate su entrambi i fronti. Per quel che riguarda il quadrante del fosso del Fontanile, che versa in condizioni critiche da decenni, il dipartimento Simu ha operato diversi interventi di pulizia del fosso nel tratto compreso da via Scartazzini fino all’inizio della zona intubata a monte dove sono state pulite le canalette laterali, adibite alla raccolta delle acque, e tagliato la vegetazione nel restante tratto che fuoriesce dallo scatolare.

Inoltre, – prosegue la nota- l’ufficio tecnico del Municipio X ci ha riferito che, in occasione di un colloquio sostenuto il 26 settembre scorso, il direttore regionale Risorse Idriche, Difesa del Suolo e Rifiuti, ing. Mauro Lasagna, avrebbe posto rassicurazioni sul fatto che, entro la fine del 2017, il Consiglio regionale voterà una delibera con la quale la manutenzione dell’intero Fosso diventerà di esclusiva competenza della Regione Lazio. La Regione dal canto suo provvederà nell’immediato alla manutenzione delle briglie adibite al blocco dei detriti nel tratto a valle fino allo sbocco sul Tevere. È in progettazione, sempre dalla Regione Lazio, anche il tratto a monte  dove, tra le altre cose, si è anche formata una mini-discarica di materiali inerti che rischiano di ostruire il fosso. Su richiesta della Commissione favorevolmente accolta, Acea Ato2 si è impegnata a eseguire una video-ispezione del tratto intubato, al fine di verificare l’effettiva pulizia dello stesso.

Riguardo alla seconda questione- continua la nota-, abbiamo ascoltato le istanze del Comitato di Quartiere del Centro Giano, i cui esponenti hanno manifestato tutta la propria preoccupazione a seguito degli allagamenti verificatisi il 10 settembre a causa di eventi piovosi di rilevante entità.  Acea Ato2 ha assicurato di aver ripristinato la piena funzionalità di 6 pompe di sollevamento delle acque su 7 (con la settima attualmente in fase di riparazione) e che la piena operatività dell’intero impianto sarà garantita entro e non oltre il 20 novembre.

sono state ripristinati anche il telecontrollo e le griglie ed è stata aumentata la frequenza delle ispezioni sul posto, allo scopo di verificare con maggiore assiduità la situazione in corso.

Continueremo a monitorare con estrema attenzione- conclude la nota- le due questioni affrontate e a fornire gli indirizzi che si renderanno necessari per garantire una piena tutela ai cittadini”.