Seguici su

Cerca nel sito

Karate, a Tenerife, l’Italia colleziona 5 medaglie, oggi ultima giornata di gare foto

Amato bronzo nel kata femminile. Oro per Mandi, nel kumite juniores. In giornata, si chiude la kermesse

Karate, a Tenerife, l’Italia colleziona 5 medaglie, oggi ultima giornata di gare

Il Faro on line – Sono in corso di svolgimento, i Mondiali di karate, in Spagna. A Tenerife, i giovani talenti del tatami tricolore hanno sfidato i pari età, provenienti da tutti i paesi del mondo. Sono arrivate conferme e soddisfazioni.

La strada per Tokyo 2020 è in piena costruzione. Di seguito, dai comunicati della Fijlkam, tutte le notizie della manifestazione.

Risultati della prima giornata di gare

Una medaglia di bronzo e tre piazzamenti nella prima giornata dei Mondiali di Tenerife riservati alle categorie Cadetti, Juniores e Under 21. L’Italia festeggia il bronzo mondiale conquistato da Carolina Amato nella gara di Kata femminile Juniores.

Il percorso dell’atleta azzurra è buono; sconfigge al primo turno l’egiziana Mahmoud per 3-2, poi elimina la francese Pons per 4-1, poi batte nettamente la spagnola Vega Letamendi per 4-1. Nella finale di pool l’italiana cede il passo contro la giapponese Morimoto, la finalissima sfuma, ma nella finale per il terzo posto la karateka azzurra batte rabbiosamente la russa Vanusanikova in maniera netta (5-0) salendo meritatamente sul sul podio.

Nella gara maschile di Kata Juniores il migliore degli italiani è Mirko Barreca che chiude al settimo posto. Riescono a fare meglio di lui Alessio Ghinami (Kata/Cadetti) e Gianluca Gallo (Kata/Under 21): entrambi chiudono al quinto posto.

All’interno degli impegni agonistici, anche una visita diplomatica, dal Console italiano

Presso il Consolato d’Italia a Tenerife, una delegazione della Nazionale Italiana di Karate ha incontrato il Console d’Italia a Santa Cruz de Tenerife Silvio Pelizzolo.

La Nazionale azzurra, celebrata dopo la splendida medaglia di bronzo conquistata da Carolina Amato ai Campionati Mondiali, ha portato in dono al Console una maglia della squadra italiana di Karate.

Presenti all’incontro il Delegato dei Rapporti Internazionali Davide Benetello, il Presidente Cnag Cinzia Colaiacomo, il Direttore Tecnico della Nazionale Pierluigi Aschieri, i coach Cristian Verrecchia, Vincenzo Figuccio e Tiziana Costa, gli atleti Alessio Ghinami, Carolina Amato, Mirko Barreca, Terryana D’Onofrio e Gianluca Gallo che sono stati accompagnati durante l’incontro dal Responsabile dei rapporti con le Ambasciate Daniele Capuana.

Risultati della terza giornata di gare

Gli atleti azzurri vincono un oro e un argento, a Tenerife. La kermesse delle Canarie avvolge di gloria Matteo Mandi che sale sul gradino più alto del podio e regala agli spettatori il privilegio di ascoltare le note dell’inno di Mameli.

L’atleta azzurro – in gara nella categoria 55 kg Juniores – supera nettamente Anyayahan, suo primo avversario, con un perentorio 8-0. L’avvio è incoraggiante, il seguito sarà esaltante; Landi elimina nell’ordine l’ungherese Feher vincendo per 3-1, poi si impone di misura sul canadese Plunkett, di seguito sconfigge il giapponese Yamahora per 4-0. In semifinale c’è il marocchino Edari, battuto per 4-2.

La finale è combattuta, l’indonesiano Wahyu è un avversario impegnativo che l’italiano supera dopo un confronto avvincente: quattro a tre! L’esito finale non è lo stesso per Rosario Ruggiero che alla fine torna a casa con una medaglia d’argento al collo; dopo aver vinto cinque combattimenti, il karateka cede sul filo del traguardo contro l’egiziano Abdelgawad.

Risultati della quarta giornata di gare

Carmine Luciano sale sul podio conquistando il bronzo nella gara dei 52 kg dei Cadetti. Il percorso dell’atleta italiano parte con un’affermazione per hantei contro il tedesco Obitz, nel secondo turno arriva un successo nettissimo (7-0) contro il portoghese Diogo Sousa. Nel terzo combattimento, l’italiano si impone per 4-1 contro l’inglese Day Ethan.

Il cammino si interrompe contro l’egiziano Mohammed Salah; si va ai ripescaggi dove la vittoria contro Cheng Hai Pan gli regala la finale per il terzo posto poi vinta contro l’iraniano Aghdasi. Nella competizione delle Canarie si fa apprezzare anche Mattia Ciarloni (57 kg) che vince tre incontri e arriva fino alle porte della finale per il bronzo: per lui, fatale la sconfitta nei ripescaggi con il macedone Svinarski: onorevole settimo posto.

Breve il percorso degli altri Cadetti: Daniele De Vivo (63 kg) esce al primo turno contro iraniano Davoudiiman, la gara di Matteo Fiore (70 kg) dura due turni, Francesco Di Mauro vince all’esordio, ma cade subito dopo contro il giapponese Sakihama. La migliore tra le ragazze è Asia Agus (47 kg) che vince tre combattimenti prima di cedere contro l’elvetica Voegelin: alla fine chiude al settimo posto. Martina Boselli (54 kg) e Anastasia Capritti (+54 kg) escono al primo turno.

Non vanno meglio le loro compagne nella gara riservata alle Under 21; Annamaria Damolideo (50 kg) viene eliminata per hantei al primo turno dalla russa Asadullina, stesso destino per Sara Brogneri (61 kg) battuta dalla marocchina Errabi. Eleonora Lanzone (55 kg) supera il primo turno contro l’olandese Eerden, poi perde di misura contro la canadese Carriere.