Seguici su

Cerca nel sito

#Civitavecchia, finge di essere incinta per estorcere denaro all’amante

La donna aveva preteso il pagamento di 2 mila euro da corrispondere in due rate.

Il Faro on line – Aveva iniziato a frequentare la donna, peripatetica, consumando con lei rapporti sessuali.

L’uomo però, non si aspettava che questa, ad un certo punto, adducendo di essere incinta, iniziasse a ricattarlo, minacciandolo di raccontare tutto alla moglie.

E così, ieri mattina, la vittima, si è presentata al commissariato di Civitavecchia, denunciando quanto gli stava accadendo: la donna, R.A., romena di 32 anni, aveva preteso da questo, il pagamento di 2 mila euro, cifra scesa a 1.500, dopo un breve “patteggiamento“, da corrispondere in due rate.

La prima proprio nella giornata del 31 ottobre e l’altra a fine novembre.

A questo punto, gli investigatori hanno deciso di procedere alla cosiddetta “consegna controllata” del denaro, per cogliere in flagranza la malvivente.

Fotocopiate le banconote, con la complicità della vittima, è stato fissato un appuntamento a Ladispoli dove, insieme all’uomo, seguito a distanza, si sono recati i poliziotti.

Dopo la consegna del denaro, la romena è stata fermata dagli agenti della Polizia di Stato e, malgrado questa abbia tentato di opporre resistenza, è stata bloccata e accompagnata negli uffici del commissariato.

Trovata con indosso il denaro, appena consegnato dalla vittima e corrispondente alle fotocopie fatte dagli investigatori, è stata arrestata per estorsione e resistenza a pubblico ufficiale.

Al termine delle indagini, si è accertato che lo stato di gravidanza era falso.