Seguici su

Cerca nel sito

#Ostia, esposta il giorno delle elezioni la papalina di San Giovanni Paolo II

Nel giorno delle elezioni post commissariamento per mafia, un segno forte e cristiano da una scuola pubblica per tutti i cittadini.

Il Faro on line – Presso la scuola Segurana, domenica 5 Novembre dalle ore 16, nel giorno delle elezioni post commissariamento per mafia, un segno forte e cristiano da una scuola pubblica per tutti i cittadini. “Ai bambini sarà concesso indossare per un attimo il copricapo del Papa Santo” affermano monsignor Formenti, collaboratore di Karol Wojtyla e il parroco di San Nicola, don Roberto Viser.

Sarà esposta domenica 5 Novembre dalle 17 alle 20 presso la scuola C. Segurana (via GB Bottero 2, dietro ospedale Grassi) la reliquia della papalina del Santo Papa Giovanni Paolo II presso il centro socio pedagogico la Ciurma, palazzina A (piazza bottero 2 Ostia lido).

Sarà presente monsignor Vittorio Formenti collaboratore di San Karol Wojtyla che concederà ai bambini di indossare il preziosissimo copricapo giusto il momento di una foto in ricordo. All’evento sarà presente il parroco della limitrofa chiesa e parrocchia San Nicola di Bari, don Roberto Visier.

Si invitano le famiglie, le giovani coppie, le persone a passare, avranno ciascuna un momento riservato presso la ‘papalina’ e l’eventualità di una benedizione da parte del Monsignor Vittorio per tanti anni collaboratore del Santo Papa.

L’attesa sarà accopagnata dall’ascolto di alcune registrazioni tratte dalle più celebri omelie e angelus di Papa Wojtyla, sulla famiglia, sui giovani e in particolare sarà trasmesso l’audio completo della celebre discorso ad Agrigento nel quale il Santo Padre parlò chiaramente contro la Mafia con un celembre ‘anatema‘, parole queste così importanti e attuali ancora oggi soprattutto sul nostro territorio.

“In questo giorno importante per il futuro della nostra cittadina – dichiara la presidente della Ciurma, Sara Pitacco – ringraziamo le autorità ecclesiastiche per questo straordinario ‘dono’ della concessione per qualche ora della preziosa reliquia in occasione dei festeggiamenti del nostro Patrono, che volentieri estendiamo a tutta la Città di Ostia e alla sua gente.

Anzi invitiamo con piacere i futuri amministratori del municipio le future istituzioni a soffermarsi cinque minuti nostri ospiti per una preghiera o riflessione di fronte alla papalina che è stata sul capo di una guida non solo della chiesa, di Roma, dell’Europa ma del mondo intero.”