Seguici su

Cerca nel sito

Fiamme Oro Rugby, il Petrarca espugna il “Gelsomini”, 33 a 16

Settima posizione in classifica. Padroni di casa, a bocca asciutta, contro una grande squadra. Domenica, trasferta con il Viadana

Fiamme Oro Rugby, il Petrarca espugna il “Gelsomini”, 33 a 16

Il Faro on line – Nulla da fare per le Fiamme contro un solido e concreto Petrarca che riesce ad espugnare il sintetico della Caserma “Gelsomini”, portando a casa quattro punti e lasciando a bocca asciutta i padroni di casa.

Dopo aver disputato un primo tempo di assoluto valore, chiuso in vantaggio di sette punti, il XV della Polizia di Stato, nella seconda frazione di gioco, resta negli spogliatoi e permette agli avversari di dilagare non segnando più e chiudendo il match al palo di quei 16 punti realizzati nei primi 40 minuti, a fronte dei ben 33 messi a segno dai “Tuttoneri”.

«Innanzitutto, voglio fare i complimenti al Petrarca, squadra quadrata che gioca un rugby semplice e, allo stesso tempo, molto consistente e che, soprattutto, ha giocato per ottanta minuti – ha commentato Gianluca Guidi al termine della partita –  nel momento in cui la partita si è rotta, sul giallo a Caffini, loro hanno saputo approfittare dell’occasione e sfruttarla nel migliore dei modi. Abbiamo giocato un ottimo primo tempo, ma quel che ci è mancato è stata la continuità. Questo inizio di campionato ci sta dicendo verso dove dobbiamo indirizzare il nostro lavoro, anche perché nel momento decisivo, il Petrarca è stato più squadra di noi».

Nessun punto, quindi, conquistato dalle Fiamme che restano ancorate in settima posizione con 10 punti, scavalcate anche dai Medicei vittoriosi con punteggio pieno contro il fanalino di coda Reggio.

Risulterà più che importante per i Cremisi fare punti nel prossimo turno, domenica prossima con il Viadana, per non vedere aumentare il distacco dalle altre squadre e restare agganciati al treno delle prime quattro in classifica.

La cronaca

 È il piede di Niccolò Fadalti (7/8 dalla piazzola e “man of the match”) ad aprire le marcature al 6’. Gli risponde Luca Roden al 13’, ma è ancora l’estremo petrarchino ad allungare con un altro calcio di punizione tre minuti dopo, finchè di nuovo Roden non impatta al 24’ e al 29’ porta in vantaggio le Fiamme, sempre su calcio di punizione.

Sembra un affare privato tra i calciatori delle due squadre e infatti al 36’, sempre Fadalti, riporta lo score in parità. Ma un minuto dopo Samuel Seno, entrato al posto di Vaccari uscito per infortunio, dopo una bella azione corale, di forza si fa spazio e va in meta: 16 a 9 e si chiude il primo tempo.

La seconda frazione di gioco si apre con un grande recupero di Michele Sepe che nega agli avversari una meta quasi fatta, ma al 49’ le Fiamme restano in 14 per il giallo a Emiliano Caffini e il Petrarca accorcia le distanze sempre dalla piazzola con Fadalti: 16-12. Al 53’ ospiti di nuovo in vantaggio con la meta di Rossi e divario sempre più ampio con l’ennesimo calcio di Fadalti al 57’. Passano meno di dieci minuti e il Petrarca fa ancora male con il piede: stavolta è il turno di Menniti-Ippolito che centra il pali con un drop al 63’: 16-25. Le Fiamme ormai subiscono il gioco dei veneti, che approfittano dei passaggi a vuoto dei padroni di casa per allungare: al 70’ ancora Fadalti mette a segno l’ennesimo calcio di punizione e, in chiusura del match, arriva anche un’altra meta petrarchina segnata di nuovo da Rossi, che chiude il match sul 16 a 33.

Il tabellino

Roma, Caserma “Stefano Gelsomini” – Sabato 4 novembre 2017

Campionato di Eccellenza – V giornata

Fiamme Oro Rugby v Petrarca Rugby 16-33 (14-9)

Marcatori: p.t. 6’ cp Fadalti (0-3), 13’ cp Roden (3-3), 16’ cp Fadalti (3-6), 24’ cp Roden (6-6), 29’ cp Roden (9-6), 36’ cp Fadalti (9-9), 38’ m. Seno tr Roden (16-9); s.t. 50’ cp Fadalti (16-12), 53’ m. Rossi tr Fadalti (16-19), 57’ cp Fadalti (16-22), 63’ dp Ippolito-Menniti (16-25), 70’ cp Fadalti (16-28), 79’ m. Rossi (16-33)

Fiamme Oro Rugby: Edwardson; Sepe, Vaccari (27’ Seno), Gabbianelli, Bacchetti (65’-68’ Martinelli); Roden, Parisotto; Amenta (68’ Duca), Cristiano, Bianchi (70’ Bergamin); Caffini, Fragnito (59’ Cornelli); Di Stefano (59’ Iacob), Moriconi (58’ Kudin), Cocivera (58’ Iovenitti)

All. Guidi

Petrarca Rugby: Fadalti; Capraro, Favaro, Bettin (41’ Benettin), Rossi; Menniti-Ippolito (Cap), Francescato; Lamaro, Conforti, Salvetti (62’ Saccardo); Gerosa (74’ Trotta), Cannone; Rossetto (60’ Vannozzi), Santamaria, Borean (41’ Scarsini).

All. Marcato

arb. Mitrea (Treviso)

g.d.l. Chirnoaga (Roma) e Pierantoni (Roma)

Calciatori: Fadalti (Petrarca Padova) 7/8, Roden (Fiamme Oro Rugby) 4/4

Note: Giornata soleggiata e leggermente ventilata. Spettatori: circa 600.

Cartellini: 28’ giallo a Francescato (Petrarca Padova), 49’ giallo a Caffini (Fiamme Oro Rugby), 75’ giallo a Benettin (Petrarca Padova)

Man of the Match: Niccolò Fadalti (Petrarca Padova)

Punti conquistati in classifica: Fiamme Oro Rugby 0 Petrarca 4

Foto : Fiamme Oro Rugby