Seguici su

Cerca nel sito

#Ardea, sciopero dei commercianti del mercato rionale di Tor San Lorenzo foto

I Commercianti ambulanti protestano per la posizione troppo decentrata del mercato.

Il Faro on line – Questa mattina i cittadini di Tor San Lorenzo, già penalizzati dalla mancanza di molti servizi, hanno dovuto accusare l’ennesimo disagio locale. Il mercato rionale che, solitamente, si svolge tra le vie di Nuova California e via Taro, oggi faceva registrare pochissime “bancarelle“, causa lo sciopero indetto dai commercianti che lamentano da anni, la collocazione troppo decentrata del mercato.

Infatti, una delegazione di commercianti fu ricevuta già nel 2014 dall’allora Sindaco di Ardea, Luca Di Fiori, per studiare un nuovo piano per la riorganizzazione degli spazi e la ricollocazione del mercato rionale nei pressi dell’ufficio postale, sulla Via Laurentina. In quell’occasione, Raffaele D’Alterio, portavoce dell’Associazione commercianti ambulanti del litorale sud di Roma, precisava che ,”il discorso non è solo mirato a un mercato ma a migliorare l’intero sistema del territorio così che migliori anche tutta l’offerta a livello qualitativo“.

Il sig. Tulli Claudio, commerciante ambulante da noi oggi intervistato, evidenzia che il mercato, nell’area  attuale assegnata, penalizza le attività commerciali, perché troppo decentrato.  Sarebbe il caso – continua Tulli – ricollocare il mercato nei pressi dell’ufficio postale di Tor San Lorenzo così come da anni chiediamo, dove offrirebbe un maggior passaggio e visibilità per tutte le attività commerciali e una posizione strategica facilmente raggiungibile dai cittadini. Attendiamo ora l’evoluzione di tale sciopero che ha l’obiettivo, come suddetto, di richiamare ancora una volta l’attenzione dell’attuale amministrazione locale sulla problematica causata, principalmente, dalla logistica.