Seguici su

Cerca nel sito

#Nettuno, assegnate le borse di studio da 300 euro offerte dalla fondazione Porfiri

Un investimento sul territorio e sulla valorizzazione di giovani cittadini e cittadine, fra cui anche 5 studenti disabili.

Il Faro on line – Una sinergia fra scuola, associazioni ed enti del territorio, con il coinvolgimento del consiglio di istituto e delle famiglie degli studenti, per le borse di studio da 300 euro assegnate a 20 studenti meritevoli, fra cui 5 disabili, dell’Itseet e Cat “Emanuela Loi” di Nettuno, grazie ad una donazione della Fondazione “Umberto Porfiri ed Elisabetta De Franceschi“.

La cerimonia si è svolta nell’aula magna dell’Istituto, gremita dagli studenti, dai loro familiari ed amici. “A nome di tutto il nostro Istituto – ha detto la dirigente scolastica, Antonella Mosca – ringrazio la Fondazione Porfiri per questa importante donazione che oggi ci permette di premiare ragazzi e ragazze meritevoli, tra cui vari nostri studenti disabili, come riconoscimento del loro impegno scolastico.

In questo modo la Fondazione Porfiri ha investito ancora una volta sul territorio, valorizzandone giovani cittadini e cittadine. Tra l’altro collaboriamo anche a latere, in quanto la Fondazione sostiene anche un’attività di sport per disabili, organizzata dall’associazione Spiragli di Luce, per la quale mettiamo a disposizione la palestra della nostra scuola con un Progetto del Ptof”.

Le domande degli studenti per le borse di studio sono state selezionate da una commissione composta tutte le componenti del consiglio di istituto – genitori, studenti, docenti, personale ata e delegato della Ds – presieduta dal vicepresidente del Cdi, Simone Droghini. Il presidente del consiglio di istituto, Maurizio Camusi, a sua volta ha ringraziato la Fondazione per l’impegno a favore della scuola.

Presenti il presidente della Fondazione, Marco De Franceschi e la presidente onoraria, la prof.ssa Ottaviani.

“La professoressa Ottaviani ha voluto la fondazione nel ’98 – ha detto il dott. De Franceschi – e da quest’anno abbiamo deciso di essere più presenti nelle scuole, a sostegno dei giovani. Cari ragazzi il vostro impegno nello studio è fondamentale, perchè conoscere e capire rende liberi e capaci di scegliere in un mondo, come quello di oggi, in cui è difficile sapersi orientare”.

La professoressa Ottaviani, storica docente di liceo del territorio, ha esortato i giovani a studiare “per essere cittadini europei, in un contesto in cui altre nazioni sono sempre più competitive”.

La presidente di “Spiragli di Luce”, Elisa Tempestini ha sottolineato l’importanza del progetto di sport per disabili organizzato presso l’Istituto “Loi” – iniziato il 7 novembre – e ha ricordato un’altra iniziativa che l’associazione svolge con il contributo della Fondazione Porfiri.

“Per un supporto al difficile ruolo di genitori – ha detto Tempestini ai presenti – tutti i giovedì, dalle 10 alle 12, organizziamo al Forte Sangallo un corso per la genitorialità, gratuito e aperto a tutti, con esperti e psicologi”. Poi la consegna agli studenti dell’attestato di merito, un diploma a forma di assegno, fra gli applausi di tutti i presenti. Ovviamente seguirà anche l’assegno reale.