Seguici su

Cerca nel sito

Aggressione a Ostia, Roberto Spada fermato dai carabinieri

Le accuse contestate a Spada sono lesioni con l'aggravante dell'utilizzo del metodo mafioso e violenza privata

Il Faro on line  – I Carabinieri del Nucleo investigativo e i Carabinieri della compagnia di Ostia hanno sottoposto a fermo Roberto Spada in esecuzione del decreto del procuratore aggiunto Michele Prestipino in relazione all’aggressione avvenuta martedi’ ai danni del giornalista Daniele Piervincenzi e del cameraman che era con lui. Le accuse contestate a Spada sono lesioni con l’aggravante dell’utilizzo del metodo mafioso e violenza privata. L’uomo è stato condotto nella caserma in viale Alfredo Zambrini.Zingaretti, ‘Positivo il segnale immediato’

“È stato commesso un reato davanti a una telecamera che ha sconvolto un po’ tutti. È positivo che si sia dato subito un segnale immediato e come ha detto il ministro Minniti cio e’ importante anche per ribadire che non esistono zone franche in questo paese nè tantomeno in un territorio bello e martoriato come Ostia”. Lo dice il governatore del Lazio Nicola Zingaretti.

Di Stefano, ‘Un atto criminale e quindi va punito’

“Le forze dell’ordine e la magistratura si occupano degli atti criminosi, non la politica. Quello di Roberto Spada è stato un atto criminale e quindi come tale va perseguito”. Così il vicepresidente di Casapound, Simone Di Stefano, commenta il fermo di Roberto Spada. La mafia è un cancro da estirpare. Se esiste la mafia ad Ostia? Non puo’ dirlo la politica ne la stampa, ma ce lo deve dire la magistratura. La mafia si sviluppa in assenza di Stato. La curaè la presenza dello Stato, ad esempio con interventi per alzare i salari”.

Minniti, ‘Il fermo dimostra che in Italia non ci sono zone franche’

“Il fermo di Roberto Spada è la dimostrazione che in Italia non esistono zone franche”. Lo dice il ministro dell’Interno Marco Minniti, che ringrazia la Procura della Repubblica di Roma e l’Arma dei Carabinieri.