Seguici su

Cerca nel sito

#Ardea, Bilancio comunale, siamo al dissesto? foto

La cittadinanza è in attesa di conoscere la decisione definitiva del Sindaco.

Il Faro on line –  Nel nostro precedente articolo, davamo riscontro alla cittadinanza riguardo la situazione che si era venuta a creare ad Ardea, relativamente, alla mancata presentazione ed attuazione, da parte della Giunta Savarese, di un piano di riequilibrio finanziario nei termini previsti, ossia, al 31/10/2017.

In quella stessa occasione riportavamo le posizioni del Sindaco, dell’opposizione e dei cittadini riguardo quanto accaduto e quanto potrebbe accadere.

Nello specifico, la settimana scorsa il Sindaco dichiarava che, non avendo trovato soluzioni alle problematiche economico finanziarie in cui verte il Comune, diventava indispensabile rimettere i conti dell’Ente Locale nelle mani di revisori esterni, con la speranza di ricevere da quest’ultimi un’eventuale soluzione alternativa al dissesto che la sua Giunta vedeva come unica possibile soluzione.

E in attesa di nuove dichiarazioni da parte del Sindaco, intanto la Commissione Bilancio, convocata da Riccardo Iotti (vice presidente in carica dopo le dimissioni della Debora Duranti), ieri non si è potuta ufficializzare in quanto mancava il numero legale, assenze del Commissario effettivo (per dimissioni) e del Commissario supplente, mentre era al completo la squadra dei Consiglieri di minoranza.

Tuttavia, si è tenuta una conversazione informale tra i presenti, nei quali figuravano anche il Presidente del Consiglio, l’Assessore al Bilancio e il Dirigente dell’Area finanziaria. Da questo confronto, è trapelato che il dissesto finanziario sarà inevitabile.

A tal proposito, la minoranza con il fine ultimo di far luce sulle motivazioni che stanno inducendo la maggioranza ad orientarsi verso la dichiarazione ufficiale di dissesto, a firma del Presidente della Commissione Controllo e Garanzia, Luca Fanco, presenta al Dirigente Dott. Cosimo Mazzone la richiesta di accesso agli atti per svolgere il ruolo istituzionale competente alla Commissione stessa.

Contestualmente, l’opposizione, a firma di tutti i Consiglieri emana un comunicato stampa di cui ne riportiamo in sintesi i contenuti e nel quale in sostanza, attribuisce l’esito della possibile dichiarazione di dissesto economico finanziario, all’irresponsabilità della maggioranza di Governo e la invita ad evitare il “solito scaricabarile con il passato. È stata eletta per Governare e ad oggi sta evidenziando tutta la sua debolezza politica.”

Dai banchi dell’opposizione, la voce che si alza unanime è quella che invita il Sindaco ad uscire allo scoperto dichiarando, apertamente, il dissesto ed evitando ulteriori agonie alla cittadinanza che, già vive una situazione di incertezza totale senza pensare che laddove venisse confermato il dissesto, per i prossimi 5 anni le tasse per i cittadini verranno portate al massimo, mentre per i fornitori del comune, saranno problemi recuperare il crediti maturati.

La mancanza di responsabilità da parte del M5S – continuano nel loro comunicato i Consiglieri di opposizione – si è concretizzata anche ieri nel corso della Commissione Bilancio, convocata dal vice presidente Riccardo Iotti per dimissioni del Presidente Debora Duranti. In questa stessa riunione, i consiglieri di maggioranza, ad eccezione del Presidente del Consiglio e del Dirigente dell’Area Finanziaria, hanno pensato bene di disertare.