Seguici su

Cerca nel sito

#Anzio, è scontro sul Piano Particolareggiato, Maranesi ‘Chi non è d’accordo venga in Consiglio e voti contro’

Liberi di Cambiare: "La maggioranza ha il dovere morale ed etico di portare a termine il programma elettorale".

Il Faro on line – “Siamo ormai giunti alla fine di questa consiliatura, mancano pochi mesi e la maggioranza che ha sostenuto la candidatura a Sindaco di Luciano Bruschini ha il dovere morale ed etico di portare a termine il programma elettorale su cui i cittadini di Anzio hanno espresso la loro fiducia facendoci vincere le scorse elezioni amministrative” – lo afferma in una nota Marco Maranesi per Libero di Cambiare.

Un Piano che non “regala” cubatura a nessuno e non permette nessuna selvaggia cementificazione rispetto a quanto già previsto nella precedente variante approvata nel lontano 2003 dalla maggioranza di centrodestra guidata dall’allora Sindaco Candido De Angelis.

La classe politica tutta, che tanto va sbandierando sui social e nei media di appartenere al centrodestra dovrebbe avere la coerenza di concludere un percorso iniziato nel 2003 e che va concludendosi con l’approvazione del nuovo Piano Particolareggiato di Anzio Centro che andrà a specificare nel dettaglio le norme urbanistiche oggetto di numerosi e costosi ricorsi nei tribunali amministrativi regionali, daremo la possibilità di realizzare nuove aree ad uso pubblico a vantaggio di tutta la collettività che insieme al Nuovo Piano di Rigenerazione Urbana (ex Piano Casa), il Central Park e al Nuovo Porto saranno una spinta propulsiva di sviluppo e di cambiamento mai realizzato nella nostra Città.

Dopo l’ottimo lavoro dell’Assessore Attoni, che è riuscito inoltre a sbrogliare la complessa situazione del Piano Particolareggiato della Sacida e che darà tra pochi mesi la possibilità agli abitanti di quella zona di poter cominciare a costruire nuove case e dare un altro importante sviluppo residenziale in quella zona, rimango allibito nel leggere dichiarazioni di altre forze politiche, contrarie ad approvare atti come questi che daranno sviluppo e regole certe per i prossimi 20 anni ad una Città che non può vivere di sola ristorazione.

Per quanto mi riguarda, lo ripeto ormai da mesi, concordo pienamente con la linea intrapresa dal Sindaco Bruschini e su quanto scritto nel programma amministrativo delle scorse elezioni e sono pronto a votare tutti gli atti necessari nel prossimo Consiglio Comunale.

Chi non è d’accordo, anche all’interno della stessa maggioranza, a viso aperto, venga in Consiglio Comunale e voti contro conclude Maranesi.