Seguici su

Cerca nel sito

Elezioni @RegioneLazio 2018, Sergio Pirozzi si candida a Governatore

Il Sindaco di Amatrice, 'Guiderò un civica. L'Italia ha bisogno dei sindaci'. Le reazioni dal centrodestra.

Il Faro on line – Sergio Pirozzi indossa fascia tricolore, scarponi e si appresta alla scalata: sarà candidato alla presidenza della Regione Lazio. Il sindaco di Amatrice, il paese devastato dal terremoto dell’agosto 2016, annuncia lui stesso a Rai Parlamento, che guiderà una lista civica: “L’Italia – dice – deve essere rappresentata dai sindaci. La decisione è stata presa sulla spinta della gente comune e della volontà dei sindaci”.

Pirozzi parla anche della sua Amatrice, il comune del Reatino colpito dal terremoto dello scorso anno… “D’ora in poi Amatrice sarà la ‘Città degli Italiani. La casa della nazione’, per contraccambiare simbolicamente, ma con tanto di cartellonistica ad hoc, la straordinaria generosità dimostrata alla comunità amatriciana dalla nostra nazione.

La dedica in realtà va retrodata al 24 agosto 2016 – spiega Pirozzi – perché è da quel giorno che le donne e gli uomini di Amatrice dovranno avere per sempre memoria di quanto il popolo italiano ha fatto per loro. La fortuna del nostro territorio è stata, e continua a essere, l’immenso amore ricevuto dall’esterno. Dal 24 agosto in poi, alla generosità degli amatriciani non residenti si è sommata quella di un’intera nazione. La nostra nazione, la nostra Italia. Un Paese che non ha lasciato sola la propria gente, dando addirittura la vita per lei.

Non finiremo mai di ringraziare l’Italia. Ma oggi, con questo piccolo gesto, con questa dedica della nostra città, poniamo una pietra miliare lungo il sentiero della solidarietà. Un sentiero – conclude Pirozzi – che, dal 24 agosto 2016, Amatrice e l’Italia intera stanno percorrendo insieme”.

Le reazioni dal centrodestra

“Gli ho subito detto – il commento di Giorgia Meloni, Fratelli d’Italia – che non potevo certo essere contraria. Tuttavia gli ho anche detto che è indispensabile garantire l’unità della coalizione. Nelle prossime settimane incontreremo gli alleati per valutare insieme la soluzione migliore”.

Claudio Fazzone, coordinatore regionale di FI: “In democrazia ognuno ha diritto a proporsi – dice uscendo da Palazzo Grazioli dopo un incontro con Silvio Berlusconi – FI ritiene fondamentale avvicinarsi alle elezioni con un’ampia coalizione e avanzerà le proprie proposte. Ma è decisa a non subire decisioni di altri”.

Per il leader della Lega Matteo Salvini, Pirozzi “è capace e battagliero, difensore della sua gente, onesto, in gamba – afferma – Lo ringrazio per la sua disponibilità: per vincere servono persone con le idee chiare e un centrodestra unito: sono disponibile a confrontarmi con gli alleati già la prossima settimana”.

Francesco Storace sul ‘Giornale d’Italia’. “Scriviamo con emozione, quasi increduli per una decisione che ci coglie (positivamente) di sorpresa. E anche per il taglio della dichiarazione che ha accompagnato una decisione a lungo attesa. Finora Pirozzi aveva esitato, ma in ogni angolo del Lazio trovava cittadini che lo spingevano al grande passo”.