Seguici su

Cerca nel sito

Frongia, ‘Complimenti a Bebe Vio, star dei Mondiali di scherma paralimpica’

Sono in svolgimento i Campionati Mondiali a Fiumicino. L’oro della Vio brilla su una manifestazione importante. La soddisfazione dell’Assessore di Roma Capitale

Frongia, ‘Complimenti a Bebe Vio, star dei Mondiali di scherma paralimpica’

Il Faro on line – “I miei migliori complimenti a Bebe Vio, che ha trionfato ai Mondiali di scherma paralimpica. Quest’anno Roma ha ospitato i Mondiali di scherma paralimpica, un evento che ha richiamato l’interesse e la partecipazione di un pubblico numeroso costituito non solo da cittadini romani ma da appassionati provenienti da tutto il mondo. Letizia Baria, Sara Bortoletto, Andreea Mogos, Loredana Trigilia, Gabriele Leopizzi, Alessio Sarri, Michele Vaglini, Edoardo Giordan, Pietro Miele, Alberto Pellegrini, Beatrice Maria “Bebe” Vio e  Alessia Biagini hanno regalato a tutti grandi emozioni e ancora una volta sono la dimostrazione che con coraggio e disciplina si possono raggiungere importanti risultati.

Una manifestazione, dunque, di caratura internazionale che arricchisce ulteriormente il nutrito calendario di eventi sportivi della Capitale e che si aggiunge agli Internazionali di Tennis, al Sei Nazioni, al Concorso Ippico di Piazza di Siena, alla Mezza Maratona Via Pacis, al World Taekwondo Grand Prix e alla Formula E del prossimo anno, alle corse podistiche e ciclistiche oramai consolidate. Roma si accredita sempre più nel ruolo di protagonista di eventi sportivi di alto profilo, per questo spiace e amareggia che all’indomani dell’inaugurazione dei Mondiali di scherma il presidente Cip, nonché ex assessore allo sport di Ignazio Marino, Luca Pancalli abbia utilizzato strumentalmente l’evento per un attacco politico su una testata giornalistica. È la solita, e per noi oramai defunta, polemica scarna e inutile sulle Olimpiadi mancate.

Sono a tutti noti i dati relativi all’eredità che le ultime edizioni dei Giochi Olimpici hanno lasciato alle città ospitanti, Rio in primis. Dati catastrofici, con costi finali aumentati di oltre il 700% rispetto a quelli stimati. E Roma, una delle città più indebitate del mondo, con ancora numerose opere incompiute da Italia ’90, non poteva permetterselo. Questa amministrazione si è trovata ad affrontare e a risolvere numerose situazioni critiche ereditate da malagestione delle precedenti giunte. Ne sono un esempio la riqualificazione del Palazzetto dello Sport o la riapertura dell’impianto paralimpico Tre Fontane, strutture finalmente restituite alla città e ai cittadini. Nel frattempo, con fatti e non con slogan, noi ci siamo occupati di finanziare progetti sportivi a partire dalle periferie e dall’inclusione di atleti disabili, grazie al bando di promozione sportiva attuato proprio in questi giorni dopo l’approvazione in Giunta“.

Lo dichiara in una nota l’assessore allo Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi Daniele Frongia.