Seguici su

Cerca nel sito

#Ostia, M5S ‘Scoperta officina Ama inutilizzata’, Baglio ‘Era stata denunciata nel 2016’

La Cgil aveva già tentato di ostacolare la chiusura dell’impianto.

Il Faro on line – “In questi giorni, effettuando un’ispezione assieme alla Sindaca Raggi presso un’isola ecologica di Ostia abbiamo fatto una scoperta fra il sorprendente e lo sconcertante: una vera e propria officina Ama per i mezzi di raccolta dei rifiuti inutilizzata inspiegabilmente da anni” – lo dichiara in una nota il capogruppo capitolino M5S Paolo Ferrara.

”Ci siamo subito attivati per consentirne la riapertura: così i mezzi Ama potranno essere riparati rapidamente in loco senza ricorrere ai servigi di officine private e senza, di conseguenza, far lievitare le bollette ai cittadini.

Noi avremo più mezzi in strada, la cittadinanza del X Municipio chieda invece alla Picca, parte integrante dell’esperienza fallimentare di Alemanno, chi ha chiuso l’officina di Ostia e fatto spendere milioni di euro al Comune. Guarda caso mentre governavano Picca e i suoi sodali si chiude un’officina comunale e si apre un altro spazio preso in affitto da un privato” – conclude Ferrara.

Baglio (Pd): “La Cgil l’aveva denunciata a marzo 2016”

Un anno e mezzo per scoprire un’officina chiusa e inutilizzata! Complimenti alla solerzia e all’efficacia del management di Ama e agli occhi ben aperti dei consiglieri della maggioranza! Viene da chiedersi cosa abbiano fatto da giugno 2016, quando già tre mesi prima, a marzo, la Cgil aveva denunciato la chiusura dell’officina Ama di piazza Bottero. “Non dovrebbe essere complicato per nessuno tornare indietro rispetto ad una decisione che la Fp Cgil all’epoca della chiusura dell’officina di Ostia, cercò di ostacolare”, così scriveva il 21 marzo 2016 in un comunicato la Cgil Roma e Lazio. Talmente poco complicato che la Giunta Raggi prende provvedimenti dopo un anno e mezzo. Questa maggioranza dovrebbe rispondere allora del tempo perso, tra nomine di assessori, dirigenti e vertici dell’azienda dei rifiuti. Senso di responsabilità, questo sconosciuto!”.

Così su Facebook la consigliera capitolina del Partito Democratico Valeria Baglio.