Seguici su

Cerca nel sito

Scherma, doppia gioia azzurra, oro dalla sciabola femminile e argento dalla spada maschile foto

Le azzurre vincono sulla Francia in Belgio e gli azzurri salgono sul secondo gradino a Legnano

Scherma, doppia gioia azzurra, oro dalla sciabola femminile e argento dalla spada maschile

Il Faro on line – Altre due medaglie, dal week end tricolore, che ha visto l’Italia protagonista nei tornei internazionali di scherma.

Dopo i due allori di ieri, vinti da Rossella Gregorio, oro per lei e Irene Vecchi, terzo posto alla Coppa del Mondo di Sint Niklaas, nelle gare individuali, arrivano altri due successi.

Sono le gare a squadre a regalare gioia e soddisfazione ai colori azzurri. La Gregorio e la Vecchi sono tornate sul podio. Lo hanno fatto con Martina Criscio e Loreta Gulotta, vincendo l’oro. Nella gara riservata alla sciabola femminile, le azzurre hanno vinto sulla Francia con il punteggio di 50 a 45. Sempre in vantaggio le campionesse del mondo in carica, sulle cugine transalpine. Ha risuonato di nuovo l’Inno italiano allora, in Belgio, dove già ieri lo aveva fatto con Rossella Gregorio, che vince a questo punto due medaglie personali, in questa tappa della Coppa del Mondo.

In Italia, sono stati invece i ragazzi a mettersi un alloro al collo. A Legnano, dove si è disputato il Trofeo Carroccio, la squadra di spada maschile ha vinto un argento. Nel circuito della Coppa del Mondo che si svolgeva in casa, gli spadisti tricolori si sono arresi alla Russia, per 45 a 35. Il quartetto azzurro composto da Paolo Pizzo, Marco Fichera, Enrico Garozzo ed Andrea Santarelli è tornato sul podio a distanza di sei mesi, dal secondo posto di Parigi, dove si era svolta l’ultima prova di Coppa del Mondo, della scorsa stagione.

Foto : Augusto Bizzi