Seguici su

Cerca nel sito

Associazione Cuori per Fiumicino, sostiene Baccini e lancia le proposte per migliorare la qualità della vita

Un convegno affollato e mirato a includere i residenti nell'elaborazione di un nuovo modello di città, in vista delle prossime elezioni.

Il Faro on line – Si è tenuto, ieri 19 novembre 2017 il primo convegno territoriale dell’associazione “Cuori per Fiumicino“: la strada del consenso.

“Cuori per Fiumicino” è l’associazione nata per proporre , in vista delle prossime elezioni amministrative, un nuovo modello di città con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita dei cittadini residenti in tutte le località del territorio attraverso il coinvolgimento di ogni donna e uomo disposti a dare il proprio contributo ideale e fattivo.

Dall’affollato convegno sono emersi i primi punti programmatici che saranno integrati ed approfonditi, sia con il contatto diretto con i concittadini, sia raccogliendo ogni proposta migliorativa inviata alla mail: cuoriperfiumicino@gmail.com.

Gli obiettivi emersi dal tema “Qualità della vita” sono cinque.

1) Sviluppo del settore turistico quale nuovo asse portante dell’economia della città di Fiumicino.

2) Potenziamento della mobilità al fine di collegare efficacemente tutte le località.

3) Nuova variante del Piano regolatore generale per riqualificare in modo significativo ed attento il territorio.

4) Aggiornamento del Piano servizi comunale.

5) Adeguamento della macchina amministrativa al nuovo sviluppo della città.

In coda alla discussione, inevitabilmente, è stato toccato il tema di quale sindaco potrebbe rappresentare il miglior interlocutore per provare a realizzare le nostre proposte. Dalla quasi totalità dei convenuti è emerso con chiarezza il nome di Mario Baccini, ritenuto il miglior candidato tanto per la conoscenza approfondita della città di Fiumicino e di tutte le località che la compongono quanto per l’agibilità personale nei confronti di enti ed istituzioni indispensabili nel rapporto con una città importante come questa.

Alla fine dell’incontro e, in vista dei prossimi impegni dell’associazione, sono stati pubblicati i nomi delle prime persone che hanno manifestato il loro desiderio di partecipare in modo diretto ed attivo al progetto.