Seguici su

Cerca nel sito

Ostaggi della corruzione, un convegno del Meet Up 5 Stelle Sperlonga

Allarme sulla situazione del nostro Paese, lacune legislative e poche tutele per chi denuncia.

Sperlonga – “La corruzione in Italia” è il tema di un importante incontro pubblico organizzato dal Meet 5 Stelle Sperlonga, che si terrà mercoledì 22 novembre presso il cinema Augusto di Sperlonga a partire dalle ore 17.oo.

 Il rapporto di Transparency

“Anche quest’anno il rapporto di Transparency sulla corruzione – scrive il Meet organizzatore – lancia l’allarme sulla situazione del nostro Paese. Siamo in pratica un paese ostaggio della corruzione, terz’ultimo in Europa, dietro solo a Grecia e Bulgaria, per il livello di malaffare esistente.

Il rapporto ha evidenziato importanti lacune legislative che vanno anche a discapito di chi denuncia casi di corruzione. Su questo ambito, il Movimento 5 stelle ha da tempo presentato un disegno di legge, cioè il Whistleblowing che ha lo scopo di garantire maggiori tutele per tutti coloro che denunciano alle autorità giudiziarie casi di corruzione o episodi di malaffare appresi sul posto di lavoro, sia esso pubblico che privato. Grazie ai portavoce del M5S, oggi il Whistleblowing è legge“.

Più misure contro la corruzione

“Ma oltre al whistleblowing, – proseguono i grillini – per contrastare la corruzione si rende necessario approvare anche le altre misure contenute nel pacchetto anticorruzione presentato sin dal 2013 dal Movimento 5 Stelle, come: l’introduzione dell’agente infiltrato o sotto copertura per scovare i responsabili dei reati contro la Pa; l’interdizione perpetua a ricoprire incarichi pubblici e a contrattare con la Pa per tutti coloro, politici, imprenditori o funzionari pubblici, condannati per reati di corruzione; la riforma della prescrizione, dell’autoriciclaggio, del 416 ter cp sul voto di scambio politico mafioso, la confisca o il sequestro dei beni di titolarità dei corrotti, un maggiore utilizzo delle intercettazioni, ecc.

Criminalità economica, debole regolazione istituzionale, corruzione diffusa, sacche di degrado urbano e sociale ed elevata densità di gruppi autoctoni – spiegano i pentastellati – sono anche i principali fattori di facilitazione dell’insediamento mafioso nel Lazio.

“In questo quadro di elevata complessità, – conclude il Meet 5 Stelle Sperlonga – concentrarsi sulle controversie interpretative in merito al riconoscimento giudiziario della mafiosità di taluni gruppi o associazioni può essere utile ma fuorviante. Controversie connesse a strategie e approcci giudiziari, ma che inevitabilmente si riverberano nel dibattito pubblico alimentando tesi contrapposte tra negazionismo e allarmismo.

‘La corruzione in Italia’

All’incontro organizzato dal Meet Up 5 Stelle Sperlonga, interverranno: il portavoce al senato, Michele Giarrusso; il portavoce al comune di Itri, Osvaldo Agresti; la portavoce alla regione Lazio M5S, Gaia Pernarella; il segretario nazionale antimafia assessore Caponnetto Elvio Di Cesare; il coorganizer del Meet Up Sperlonga, Cristian Mitrano. Alla fine dell’evento il Meet Up organizzerà una cena buffet di autofinanziamento presso il Sombrero, dal costo di 18.00 euro di cui 5.00 devoluti al Meet Up”. (Il Faro on line)