Seguici su

Cerca nel sito

Sperlonga, Cusani e quell’obbligo di firma che non c’è più

Il Tribunale di Latina, infatti, ha accolto l'istanza preventiva presentata dai difensori dell'attuale sindaco di Sperlonga.

Sperlonga – E’ tornato totalmente in libertà Armando Cusani.

Il Tribunale di Latina, infatti, ha accolto l’istanza preventiva presentata dai difensori dell’attuale sindaco di Sperlonga, revocando, così, l’obbligo di firma.

Questa misura, lo ricordiamo, rientrava nell’ambito dell’Operazione Tiberio, che vedeva tra le ipotesi di reato  la corruzione e la turbata libertà degli incanti. E che ha visto passare Cusani dal carcere prima – dal 16 gennaio 2017- ai domiciliari poi – maggio 2017- alla reintroduzione in municipio- settembre 2017.

Secondo gli avvocati, la revoca nasce dalla fase avanzata (dibattimentale) in cui è il processo, che vede venire meno, quindi, le esigenze cautelari come il pericolo d’inquinamento prove, quello della fuga e del reiterazione del reato.

(Il Faro on line)