Seguici su

Cerca nel sito

Santa Marinella, in arrivo la festa per l’istituzione del monumento naturale di Pyrgi

L'appuntamento è alle ore 8.30 nel piazzale antistante il Castello di Santa Severa.

Santa Marinella – A seguito della recente istituzione da parte della Regione Lazio di quattro nuovi monumenti naturali, ossia aree meritevoli di tutela e salvaguardia perché presentano elementi di interesse naturalistico e storico-archeologico, la consigliera Cristiana Avenali si appresta, il prossimo 2 dicembre, a festeggiare la nascita di uno di questi monumenti naturali, quello di Pyrgi, in collaborazione con LAZIOcrea, Comune di Santa Marinella, Coopculture, Comitato cittadino 2 ottobre, Riserva Naturale regionale di Macchiatonda, Presidenza Regione Lazio, Commissione Ambiente Regione Lazio, Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio per l’Area Metropolitana di Roma, la provincia di Viterbo e l’Etruria Meridionale, Città Metropolitana Dipartimento Ambiente, Monumento Naturale della Palude di Torre Flavia, Museo del Mare e della Navigazione Antica, Legambiente, LIPU, UNI Lazio, Gruppo Ciclistico Rafariders.

Pyrgi nel comune di Santa Marinella, all’interno della Città Metropolitana di Roma Capitale, si estende su circa 67,65 ettari, e presenta un’area di rilevante interesse naturalistico, storico-archeologico con un tratto costiero e un habitat di vegetazione molto raro nel Lazio.

Nel territorio è presente una zona di rilevante valore archeologico e paesaggistico, per la presenza di due santuari etruschi e per il ritrovamento di documenti di eccezionale importanza per l’interpretazione della lingua etrusca, attualmente oggetto di attività di scavo per lo studio dell’area costiera e dell’antico porto di Pyrgi.

Oltre a Pyrgi gli altri nuovi  monumenti naturali sono “La Frasca” nel territorio dei comuni di Civitavecchia e Tarquinia, nelle province di Roma e di Viterbo, i “Valloni della via Francigena” nel territorio del comune di Capranica e Aquinum nel territorio del Comune di Castrocielo, in provincia di Frosinone che si aggiungono ai 29 già esistenti che fanno parte delle 83 Aree Naturali Protette della Regione Lazio, per un totale di superficie protetta pari a 230.664 ettari, il 13,5% circa del territorio regionale.

L’appuntamento è alle ore 8.30 nel piazzale antistante il Castello di Santa Severa per proseguire in una passeggiata archeologica naturalistica agli scavi di Pyrgi fino alla Riserva di Macchiatonda, anche con servizio navetta. Le altre attività della giornata prevedono la proiezione non stop  del documentario ” Il litorale dei Papi” al Museo del mare e della navigazione antica, una passeggiata in bicicletta dal castello fino alla riserva a cura delle guide del gruppo ciclistico Rafariders, la possibilità di visitare agli spazi musealizzati del castello con il biglietto di ingresso ridotto e gratuitamente accesso all’Antiquarium. Alle 11 inaugurazione da parte delle istituzioni del monumento naturale e, per finire, la liberazione di avifauna o animali selvatici a cura della LIPU presso gli scavi.

(Il Faro on line)