Seguici su

Cerca nel sito

Minturno, molestie e atti persecutori, finisce in manette un 69enne

I controlli hanno coinvolto anche due giovani trovati in possesso ingiustificato di oggetti a offendere.

Minturno – Giovedì 30 novembre 2017, i carabinieri della stazione di Scauri hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia catelare emessa dal tribunale di Cassino e tratto in arresto un 69enne residente a Minturno.

L’uomo, già sottoposto al divieto di avvicinamento, metteva in atto una serie di ripetute condotte persecutorie e molestie nei confronti di una donna di 41 anni, violando le prescrizioni del precedente provvedimento. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato condotto presso il proprio domicilio come disposto dall’autorità giudiziaria.

Droga e coltelli, giovani segnalati alle autorità

Nell’ambito di controlli al territorio per la sicurezza cittadina, venerdì 1 dicembre 2017, durante la notte, i carabinieri dei reparti dipendenti della compagnia di Formia, hanno segnalato alle autorità giudiziarie due giovani in stato di libertà.

Un 29enne, che sottoposto a perquisizione veicolare è stato trovato in possesso, senza giustificato motivo, di una mazza in ferro lunga 60 cm., e una ragazza 23enne, che sottoposta a perquisizione veicolare, veniva trovata in possesso di un coltello con lama lunga pari a cm. 11. La giovane è stata segnalata per possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere e segnalata alla prefettura di latina poiche’ trovata in possesso di 2 grammi di marijuana.

(Il Faro on line)