Seguici su

Cerca nel sito

Sperlonga, D’Arcangelo ‘Ancora più ricco il patrimonio artistico e ambientale della città’

Adottate le delibere per l'istituzione della Biblioteca Comunale, la realizzazione del  “Sentiero di Ulisse” e del “Sentiero de vicoletti”.

Sperlonga – “La Giunta Comunale di Sperlonga ha adottato in questi ultimi giorni tre delibere di carattere storico-culturali finalizzate all’istituzione della Biblioteca comunale, alla ed alla realizzazione dell’ affascinante progetto archeologico, paesaggistico e turistico denominato “ Il Sentiero di Ulisse”e del sentiero storico e paesaggistico  del Sentiero dei vicoletti  del centro storico” – lo dichiara in una nota Stefano D’Arcangelo, delegato ai Beni Culturali e Paesaggistici del comune di Sperlonga.

“La Biblioteca Comunale sarà allocata all’interno dell’attuale Auditorium posto nel cuore del centro storico del paese, mentre per il sentiero di Ulisse costituisce un intervento di carattere storico-archeologico e paesaggistico che si snoda dal centro storico, attraversa longitudinalmente l’intera Piana di Tiberio fino a raggiungere il Museo e l’Area Archeologica della Villa imperiale di Tiberio.

Con questo sentiero vogliamo ricostituire anche fisicamente il legame storico e ideale tra la Grotta di Tiberio e il centro storico del paese , ciò anche per stabilire un migliore  e più proficuo scambio  anche  economico, sociale e turistico  tra il Museo Archeologico ed il resto della città.

il sentiero del Vicoletti” del centro-storico punta a far conoscere la storia di formazione del centro storico e valorizzare e sui beni  i beni storici e architettonici e panoramici.

A tali progetti hanno partecipato attivamente e con entusiasmo anche la la consigliera comunale Paola Caporiccio e  la delegata alla cultura Claudia de Simone.

Stiamo parlando di 3 opere e servizi importanti e strategici che una volta realizzati   andranno ad arricchire sensibilmente il nostro già straordinario patrimonio storico-culturale e ambientale, ponendoci così nella condizione migliore per promuovere e attrarre l’attenzione nazionale e internazionale sulla nostra città anche in occasione  dell’ anno europeo dei Beni Culturali proclamato, per il  2018,  dal Consiglio della Unione Europea.

Per questa ricorrenza si prevede in Europa ed in particolare in Italia, un grandissimo movimento turistico che si muoverà proprio nelle direzione dei Beni culturali;  Beni per i quali la stessa  Unione Europea ha programmato e già stanziato notevoli risorse finanziarie finalizzate proprio al recupero e alla valorizzazione dei siti Archeologici, Monumentali e Artistici e paesaggistici.

Si tratta, conclude D’Arcangelo, di una occasione straordinaria che non vogliamo perdere e la quale l’Amministrazione comunale vuole assolutamente partecipare attivamente e concorrere da protagonisti” – conclude D’Arcangelo.

(Il Faro on line)