Seguici su

Cerca nel sito

Stadio della Roma, “Via libera con prescrizioni” da parte della Conferenza dei Servizi

In giornata, il responso agognato. La palla passa all’Assemblea Capitolina che dovrà realizzare quanto richiesto. Soddisfazione di Pallotta e della Raggi. Pronto in 3 anni ? Tutti lo sperano

Stadio della Roma, “Via libera con prescrizioni” da parte della Conferenza dei Servizi

Il Faro on line – La tanto attesa risposta da parte della Regione Lazio è arrivata. Si può costruire. Non del tutto, però. L’iter di approvazione incappa in un’indicazione fondamentale su cui il Campidoglio è chiamato a lavorare: “Via libera con prescrizioni”.

Questo dichiara la comunicazione diffusa. Nella riunione di oggi, i plichi arrivati in Conferenza dei Servizi, dagli uffici del Comune di Roma, che già alcuni giorni fa, avevano avuto strada libera con “parere unico favorevole”, sono stati analizzati e al termine della seduta, la decisione è stata comunicata.

Adesso, il programma di avvio ai lavori prevede il rispetto e l’attuazione di alcuni cavilli, indicati dalla Conferenza stessa. Il Comune di Roma dovrà adottare delle “variabili urbanistiche” (quelle che probabilmente mancavano al progetto). Dovrà farlo con “relative procedure di pubblicità, raccolta delle osservazioni  e produzione delle relative controindicazioni”. Questo probabilmente prevede la legge e questo dovrà realizzare l’Assemblea Capitolina.

Non è piena ancora la percentuale di approvazione alla costruzione, ma il cielo sembra diradarsi in modo definitivo. Sono arrivate allora, le parole di soddisfazione del presidente della Roma, James Pallotta. Come riporta l’Ansa, il dirigente giallorosso ha dichiarato: “Sono molto felice per quello che questa giornata può rappresentare per Roma, per lo sviluppo futuro del club e per i nostri tifosi, ai quali vogliamo dare la nuova casa che meritano”.

Sarà un progetto di crescita per la città. Lo sottolinea Pallotta, nella serata di Champions League. Uno stadio è importante per una società di calcio. Rappresenta l’immobile su cui operare per aumentare gli introiti in bilancio. Un bel mattone. Un investimento non indifferente che porterà benefici a tutta la comunità : “Siamo tutti entusiasti di poter iniziare i lavori per costruire uno stadio che renderà i tifosi della Roma di oggi e di domani fieri di indossare i nostri colori e di intonare i nostri cori”. In questo modo, il Presidente giallorosso ha concluso le sue entusiastiche dichiarazioni, all’Ansa.

Anche il Sindaco Raggi ha commentato quanto indicato dalla Conferenza dei Servizi: “Ok a progetto innovativo e moderno : meno cemento e più verde. Impulso per nuovi posti di lavoro”. Sulla sua pagina ufficiale Twitter ha proseguito: “E’ una giornata storica. E’ un progetto importante per la città, di qualità, che va a riqualificare un’area degradata. Siamo davvero contenti, ci abbiamo creduto e lo abbiamo portato a casa”.

Adesso, tutti si cominciano a chiedere il quantum della tempistica di realizzazione. La prima cittadina di Roma risponde in questo modo : “In 3 anni ? Lo spero”. Ha detto come indicato dall’Ansa, entrando allo Stadio Olimpico, per assistere alla partita della Roma.

Una volta che verrà approvata la variante richiesta, la Giunta regionale voterà una delibera che recepisce gli esiti della Conferenza. In quel momento, si realizzerà l’atto definitivo che sostituirà  ogni permesso a costruire.

E allora si, che il mondo giallorosso potrà avere il suo stadio tanto sospirato.