Seguici su

Cerca nel sito

Formia, conclusa la I manche del XIII Campionato invernale del golfo

Il Campionato è organizzato dal Circolo nautico "Caposele."

Più informazioni su

Formia – Il Circolo nautico “Caposele” anche quest’anno ha dato inizio alla stagione invernale con il tradizionale appuntamento con il Campionato del golfo che arriva alla tredicesima edizione e che quest’anno ha un partner di eccezione: la Banca Popolare del Cassinate che istituisce un Trofeo BPC. Inoltre, verrà assegnato un challenger per ogni classe intitolato a Mario Civita, e le coppe saranno prese direttamente dalla bacheca dei suoi Trofei.

L’attività d’altura vede nel campionato invernale il fiore all’occhiello della stagione del golfo di Gaeta, insieme alla Formiax2 fortemente voluti dal Direttivo presieduto dall’ingegner Raffaele Giarnella e dal direttore sportivo Alessandro Rossini.

Negli anni il campionato è stato il lancio di molti equipaggi locali, oggi vincenti nel panorama italiano, ricordiamo che negli ultimi anni molti armatori con le loro imbarcazioni hanno partecipato al campionato, tra gli altri: Globulo Rosso, Vlag e Locura che hanno iniziato la loro carriera agonistica partecipando all’invernale si sono lanciati nel panorama nazionale aggiudicandosi Campionati Italiani e vittorie in regate prestigiose.

Il Campionato invernale del golfo del Circolo Caposele, continua a voler svolgere questo ruolo di nutrice per far crescere equipaggi locali e aiutarli a lanciarsi sulla scena nazionale.

La prima manche ha visto in classe regata il duello tra Alcatraz di Giannantonio Di Giuseppe (C.N.Caposele) e Fly Again di Fabio Iadecola (C.N.Caposele), subito dietro Marò di Vincenzo Santoro (C.N.Caposele), finora l’omogeineità di valori in acqua dei primi equipaggi ha reso viva la competizione, preannunziando una seconda manche combattuta.

Un pochino più indietro resta la flotta con Idea Fissa (C.N.Caposele), Ariele (C.N.Caposele) e Nanuk (C.N.Caposele). Importante la crescita comunque di tutti gli equipaggi con partenze molto combattute e regate sempre tirate, le 7 prove hanno offerto tutte le condizioni dal poco vento a giornate difficili in cui gli equipaggi sono stati molto impegnati.

Nella classe diporto parte fortissimo Sciocca luna di Carmine Mancone (C.N.Caposele), il comet 26.2 che quest’anno sembra essere molto in forma, inseguito da Iside di Mauro Travaglione (Y.C.Gaeta). Buon esordio nel mondo delle regate quello di Giovanna Impertinente e di Giovanni Cicala. Più indietro il resto della flotta guidata da Only You.

Sicuramente il Campionato portato avanti negli anni dal Circolo Nautico Caposele, continua a essere un ottima palestra per il lancio di sempre nuovi equipaggi. Rispetto ad altri invernali del Tirreno mantiene sempre la caratteristica di far crescere e lanciare velisti verso scenari più importanti, e anche quest’anno si vedono equipaggi pronti al salto di qualità.

Tutte le giornate hanno visto il pranzo in terrazza, un momento sempre più amato dagli equipaggi che partecipano.

(Il Faro on line)

Più informazioni su