Seguici su

Cerca nel sito

Consegnato il Tricolore ad Arianna Fontana e Florian Planker, destinazione PyeongChang 2018

Il Presidente Sergio Mattarella ha affidato la Bandiera italiana ai due campioni. Per le Olimpiadi, la Fontana sfilerà il 9 febbraio, mentre per le Paralimpiadi, Planker lo farà un mese dopo, per il Comitato Italiano Paralimpico

Consegnato il Tricolore ad Arianna Fontana e Florian Planker, destinazione PyeongChang 2018

Il Faro on line – Tra meno di due mesi, comincerà ad ardere il fuoco italiano sul ghiaccio. E’ il claim ideato dal Coni, per identificare l’avventura olimpica che gli atleti italiani qualificati per le prossime Olimpiadi invernali si porteranno nel cuore e nell’anima in Corea del Sud.

E’ iniziata lo scorso 18 dicembre, l’avventura verso PyeongChang 2018. E’ stato il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ad aprirla, consegnano il  Tricolore ai due portabandiera.

Per la XXIII edizione dei Giochi Olimpici Invernali, è stata Arianna Fontana a ricevere la Bandiera onorifica che lei stessa porterà tra le mani, durante la cerimonia di apertura della competizioni a Cinque Cerchi. Il 9 febbraio, all’Olympic Stadium della cittadina di montagna asiatica, la campionessa olimpica di Sochi 2014 nello short track, accompagnerà i suoi compagni dell’Italia Team, verso il sogno dorato.

Con lei, anche Florian Planker avrà la gioia di essere un alfiere orgoglioso. Infatti, un mese dopo le Olimpiadi, gli occhi del mondo saranno puntati sulle Paralimpiadi Invernali. E qui, ci sarà il campione di para ice hockey e già praticante di tante discipline invernali che porterà il Tricolore, durante la cerimonia di apertura della competizione dedicata agli atleti disabili.

Tuttavia, la consegna ufficiale dal Presidente della Repubblica ha abbattuto ancora una volta i muri che separano i due mondi sportivi. Non c’è differenza tra di essi. C’è un unico grande mondo che vuole vincere e portare tante medaglie all’Italia. Dove c’è il cuore di un atleta che batte, i confini si dilatano. E allora, grande gioia e commozione sia per Arianna che per Florian. Quest’ultimo ha dichiarato : “Ho visto sventolare per la prima volta il tricolore quando ho vinto la medaglia a Salt Lake City – ha detto il portabandiera azzurro, come riportato dal sito ufficiale del Coni – e ora sono orgoglioso di poterla tenere in mano. Sono maturo per questo compito che mi rende fiero”.

Anche la Fontana ha voluto esprimere le sue sensazioni, in modo molto toccante: “Questo giorno segna un momento speciale di particolare orgoglio per me e per tutte le persone che mi sono state vicine. Quel giorno che entrerò nello stadio ci saranno tre persone. La bimba che scopre la passione per il pattinaggio, la ragazza che entra nell’olimpo e la donna che vedete oggi, pronta ad affrontare ogni sfida per aiutare il nostro Paese”.

Presenti alla cerimonia di consegna, tutti gli atleti qualificati per la manifestazione : Dietmar Noeckler, Federico Pellegrino (Fisi), Anna Cappellini, Luca Lanotte, Charlene Guignard, Marco Fabbri, Valentina Marchei, Ondrej Hotarek, Matteo Guarise, Nicole Della Monica, Matteo Rizzo, Giada Russo, Martina Valcepina, Arianna Fontana, Lucia Peretti, Cecilia Maffei, Yuri Confortola, Mirko Nenzi, Nicola Tumolero, Andrea Giovannini, Davide Ghiotto, Michele Malfatti, Riccardo Bugari, Yvonne Daldossi, Francesca Bettrone, Francesca Lollobrigida, Daniele Ferrazza, Joel Retornaz, Simone Gonin, Amos Mosaner, Andrea Pilzer (Fisg). Per il Cip: Roberto Cavicchi, Manuel Pozzerle, Jacopo Luchini (Fisip), Bruno Balossetti, Roberto Radice, Gianluca Cavaliere, Nils Larch, Christoph Depaoli, Andrea Chiarotti (Fisg).

Tante le autorità sportive, istituzionali e militari che hanno applaudito al gesto del Presidente Mattarella. Tra di essi, il Presidente del Coni, Giovanni Malagò, il Presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli, il Ministro dello Sport Luca Lotti, il Segretario Generale del Coni, Roberto Fabbricini, il Vice Segretario Generale, Carlo Mornati, il Vice Presidente Vicario, Franco Chimenti, il Vice Presidente Alessandra Sensini, i Presidenti di Fisi e Fisg, Flavio Roda e Andrea Gios, membri di Giunta e di Consiglio Nazionale.

Foto : Coni