Seguici su

Cerca nel sito

Rissa violenta a Latina Fiori, quattro arresti e un uomo in ospedale

Scompiglio e paura per l'aggressione di gruppo a cui ha fatto seguito l'arrivo della polizia.

Latina – Nell’ambito dei rafforzati servizi di controllo voluti dal questore di Latina, Belfiore, volti in particolare ad assicurare una maggiore sicurezza nel periodo delle festività natalizie, il personale della squadra mobile e delle volanti della questura di Latina ha arrestato nella serata di giovedì quattro persone per rissa.

Tutti uomini, tre italiani appartenenti alla stessa famiglia e uno straniero, sono infatti ritenuti responsabili di avere preso parte ad una violenta rissa unitamente ad un’altra persona, classe ’87, che è stata però rilasciata ed è attualmente ricoverata presso l’ospedale Santa Maria Goretti, per le gravi lesioni riportate.

Lo straniero tratto in arresto è stato anche accusato di evasione, proprio perchè nonostante la misura di detenzione domiciliare a cui era sottoposto fino a marzo 2018, è stato individuato ben lontano dalla sua abitazione. Coinvolto anche un sesto uomo rimasto ignoto e tuttora ricercato, che ha contribuito a gettare scompiglio e paura all’interno del centro commerciale Latina Fiori.

La ricostruzione dei fatti

Tutto è successo nel tardo pomeriggio di giovedì, quando alle 19.05 circa la volante della polizia è dovuta intervenire prontamente al centro commerciale Latina Fiori, dove alcuni cittadini avevano segnalato una rissa al numero di emergenza 113. Giunti sul posto, precisamente dentro il ristorante McDonald’s, i poliziotti della squadra volante hanno subito notato un giovane riverso sul pavimento, soccorso da alcuni avventori, che presentava ferite alla testa e al volto.

Dai primi accertamenti, sembra che la rissa sia stata provocata dall’aggressione di due uomini nei confronti di alcuni adolescenti secondo loro responsabili di aver sottratto la borsa ad una donna, che aveva per questo richiesto il loro intervento. I ragazzi aggrediti hanno però chiamato in propria difesa alcuni parenti, che aggredendo i primi hanno provocato a loro volta una reazione violentissima.

La visione delle immagini tratte dal sistema di videosorveglianza del centro commerciale hanno potuto documentare la partecipazione alla rissa degli indagati e di un altro soggetto rimasto tuttavia ignoto. La vicenda si è conclusa con l’arresto per rissa dei quattro protagonisti, mentre alla vittima dell’aggressione – incensurata -, anche in ragione delle lesioni importanti riportate, è stato concesso lo stato di libertà. Su disposizione del pm della procura della Repubblica di Latina, dr. Miliano, gli arrestati sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo che si è tenuto ieri mattina.

(Il Faro on line)