Seguici su

Cerca nel sito

Criminalità organizzata a Ostia, chiuso un centro scommesse foto

Già a settembre l'arresto di un pregiudicato trovato in possesso di dosi di cocaina

Ostia- Una attività trasformata in un ritrovo per spacciatori di droga, molto vicino agli ambienti della criminalità organizzata. Il locale è stato sottoposto a chiusura temporanea per un periodo di 60 giorni, con la conseguente sospensione della licenza e rischio di chiusura definitiva, qualora dovessero ripetersi fatti del genere.

E’ accaduto ad Ostia, in un noto centro scommesse di via Costanzo Casana, gestito di recente da un cittadino cinese residente a Fiumicino. Nel corso degli anni l’attività è divenuta più volte scenario di eventi delittuosi ricollegabili anche alla criminalità organizzata locale.

Numerosi servizi svolti anche nella giornata festiva di ieri dai carabinieri di Ostia hanno consentito di sottoporre a controllo oltre 83 veicoli, di identificare 182 persone e di effettuate molteplici perquisizioni personali e domiciliari.

L’approfondimento investigativo è scaturito a seguito dell’arresto di un pregiudicato avvenuto a settembre all’interno del locale. L’uomo è stato trovato in possesso di oltre 120 dosi di cocaina, di cui una parte occultate all’interno delle slot machine presenti nella sala.

Non c’è più dubbio che il locale fosse divenuto ritrovo abituale di consumatori e spacciatori di sostanze stupefacenti, nonché di soggetti pericolosi o gravati da pregiudizi penali.

(Il Faro On line)