Seguici su

Cerca nel sito

Tempesta Eleanor, 15 morti e centinaia i voli cancellati nel Nord Europa

Moltissime le case rimaste senza elettricità e le strade bloccate, venti fino a 160 chilometri orari.

La tempesta denominata Eleanor sta mettendo in ginocchio tutto il Nord Europa. Numerosi gli incidenti in Francia, Gran Bretagna, Irlanda, in particolare Olanda e Svizzera, dove le potenti raffiche di 160 chilometri orari hanno perfino causato il deragliamento di un treno, diversi feriti e 14mila case sono rimaste prive di elettricità.

Centinaia di voli cancellati nei terminal di tutta Europa hanno mandato nel caos il sistema: il tilt nei trasporti aerei del continente interessa maggiormente Francia, Olanda, Svizzera e Regno Unito.

Molti i feriti per via dei detriti trasportati dal vento, che urta e travolge tutto quello che gli si para davanti: in Francia la caduta di un albero sulle piste innevate ha causato la morte di una sciatrice, incidenti registrati non solo sulla montagna, con i passanti travolti dalla furia del vento anche in Gran Bretagna e Irlanda.

I numeri dell’emergenza

l bilancio delle ultime ore è di 15 feriti, di cui quattro si trovano in gravi condizioni. 225.000 case rimaste senza corrente in tutta la Francia; i pompieri sono intervenuti 4.300 volte. A Parigi, dopo le raffiche da 150 km/h registrate all’ultimo piano della Tour Eiffel (chiusa per precauzione) la situazione sta tornando gradualmente alla normalità ma in 36 dipartimenti francesi resta l’allerta meteo arancione. Anche il Regno Unito fortemente colpito da Eleanor, con venti superiori a 160 chilometri orari mentre è stata diramata l’allerta maltempo dall’Irlanda del Nord fino all’Inghilterra e alla Scozia. Almeno quattro persone, in Inghilterra e Galles, sono rimaste ferite per la caduta di alberi e si contano migliaia di case al buio in tutto il Paese.

Caos trasporti

Ci sono anche forti disagi ai trasporti con strade bloccate e ponti chiusi a causa delle fortissime raffiche di vento, oltre ad allarmi alluvione diffusi in particolare per le zone costiere. Ad Amsterdam sono stati cancellati 252 dei 1200 voli programmati per la giornata, mentre per gli altri voli si prevedono ritardi fino ad un’ora. Disagi e cancellazioni anche in Svizzera negli scali di Zurigo e Basilea. Mentre in Francia ci sono stati forti ritardi negli aeroporti parigini, ed è stato sospeso il traffico aereo negli scali di Bale-Mulhouse e Strasburgo. Anche nel Regno Unito ci sono stati ritardi e cancellazioni. Secondo il Met Office, l’ufficio per la meteorologia britannico, la situazione è destinata a migliorare nelle prossime ore.

(Fonte ANSA)