Seguici su

Cerca nel sito

Cerveteri, controlli urgenti all’impianto di depurazione, Ostilia sotto accusa

Il sindaco Pascucci: "Campo di Mare rappresenta un'anomalia: tutte le reti e gli impianti sono ancora di una società privata".

Cerveteri – “Stamattina è stato effettuato un sopralluogo congiunto con la capitaneria di porto, la polizia locale e l’ufficio Ambiente del comune di Cerveteri per verificare eventuali malfunzionamenti dell’impianto di depurazione di Campo di Mare, di proprietà e sotto la gestione della società Ostilia”. Dichiara Alessio Pascucci, sindaco di Cerveteri.

Una situazione anomala

“Nel corso del 2017 – prosegue Pascucci – il comune di Cerveteri ha emesso ordinanze e diffide verso la società Ostilia affinché venissero portati avanti interventi strutturali proprio sul depuratore di Campo di Mare. Tutto questo in linea con un percorso iniziato all’inizio dello scorso anno per il passaggio dello stesso depuratore e delle reti idriche e fognarie dalla società Ostilia all’Acea Ato 2.

“La situazione di Campo di Mare infatti rappresenta un’anomalia: tutte le reti e gli impianti sono ancora di una società privata e non sotto il controllo dell’autorità di gestione. È necessario sottolineare che le comunicazioni avvenute su questo tema con la società Ostilia sono state trasmesse dal comune di Cerveteri a tutti gli organi interessati, comprese la capitaneria di porto e la procura della Repubblica di Civitavecchia presso la quale è stata anche depositata una formale denuncia.

A seguito del sopralluogo di oggi – conclude il Primo Cittadino – è stato richiesto l’intervento dell’Arpa per la verifica della regolarità dello scarico del depuratore. Gli uffici stanno già valutando le soluzioni necessarie per gli interventi successivi. Nei prossimi giorni vi forniremo aggiornamenti in merito”.

(Il Faro on line)