Seguici su

Cerca nel sito

Parla l’ex Assessore Rossana Corrado, queste le motivazioni del Sindaco in merito alla revoca del suo mandato

Rossana Corrado, fa le sue precisazioni riguardo la revoca dal suo incarico di Assessore all'Urbanistica

Ardea – L’ex Assessore all’Urbanistica, Rossana Corrado, si dice ferita dalle motivazioni espresse dal Sindaco Mario Savarese e che hanno determinato la revoca del suo mandato. “Il mio atteggiamento – dichiara la Corrado – è sempre stato propositivo“. L’ex Assessore, quindi, respinge la motivazione con la quale è stata liquidata, anche in ragione del fatto che – spiega la Corrado – “il mio modo di operare è sempre stato quello di pianificare il lavoro ed essendo inoltre anche una ricercatrice universitaria, sono sempre propensa a trovare soluzioni innovative ai problemi che mi si presentano davanti“.

L’ex Assessore, respinge anche le accuse che le sono state rivolte, riguardo comportamenti che la stessa avrebbe assunto senza prima condividerli con il Sindaco e la Giunta. Così come respinge le accuse mosse nei suoi confronti per un operato frutto di proprie personali iniziative, non in sintonia ed in coordinamento con il Sindaco e la Giunta.

In contrapposizione alle accuse rivolte all’ex Assessore, quest’ultima tiene a precisare che il suo modo di operare è sempre stato trasparente verso tutti e collaborativo con il Sindaco, gli Assessori ed i Consiglieri di Maggioranza e Minoranza.

Evidentemente – prosegue la Corrado –  il mio modo di lavorare tra le criticità, cercando di risalire la verità, per garantire chiarezza e legittimità ai cittadini, è ritenuto politicamente scomodo. Alla luce di tutto ciò, sarebbe stato inutile mettere al servizio di tale Governo la mia professionalità esercitata con rigore e responsabilità”.

L’ex Assessore Rossana Corrado, conclude evidenziando che, le numerose attestazioni di solidarietà e stima ricevute dai cittadini, dagli attivisti,  dai consiglieri di diversa estrazione politica e dai  dipendenti comunali, dimostrano che il suo impegno è stato sempre propositivo e condiviso nei confronti della città di Ardea, quindi, da altri più che riconosciuto.

(Il Faro on line)