Seguici su

Cerca nel sito

Ardea, aula Consiliare. Il Sindaco non si presenta alla riunione con i genitori dei ragazzi con disabilità

Sempre più arrabbiati i cittadini per il comportamento assente del Sindaco e per il suo modo di fuggire dalle proprie responsabilità

Ardea – Quello che sta accadendo nel Comune rutulo ha dell’inverosimile. Sono diversi giorni che stiamo documentando la problematica legata alla soppressione del servizio AEC. Ricordiamo che ieri c’è stata l’ennesima protesta cittadina per il diritto allo studio dei ragazzi con disabilità, che ha visto i manifestanti bloccare la via laurentina in prossimità della rotonda che si trova davanti l’aula consiliare Sandro Pertini ad Ardea.

Alla luce di ciò, il Sindaco ieri aveva dichiarato che avrebbe incontrato oggi, alle ore 16:00, presso l’Aula Consiliare i cittadini. Notizia dell’ultimo momento è che, il primo cittadino, ha cambiato programma.

Savarese, ha convocato il Consigliere Alfredo Cugini presso il suo ufficio al Comune (Via Garibaldi), dicendo di essere impossibilitato per impegni a partecipare alla riunione pubblica odierna ma, di essere disponibile a ricevere più tardi una delegazione composta da genitori (parte in causa dei fatti relativi alla protesta in atto) accompagnati da consiglieri di opposizione, presso il suo stesso ufficio.

In una sala consiliare che nel frattempo, sta andando a riempirsi sempre più, sono presenti sul posto, Polizia locale e Digos.

Tuttavia, i genitori penalizzati dalla soppressione del servizio AEC, insieme ad altri cittadini presenti per solidarietà e ai Consiglieri di opposizione, fanno sapere al Sindaco che loro “non si muoveranno dall’Aula Consiliare, pronti anche ad occuparla ad oltranza, fino a quando il Primo Cittadino, non onorerà la sua parola presentandosi all’appuntamento nel luogo da lui stesso prestabilito“.

Scoppia la rissa in aula

Intorno alle 19:00, stando ad alcune dichiarazioni dei presenti, il Sindaco, saputo che i cittadini non avrebbero lasciato l’aula fino a quando lo stesso non li avesse raggiunti, si è recato sul posto. Dopo poco, non si sa per quali motivi, in aula sono cominciati a volare insulti tra Sindaco, Consiglieri e Cittadini presenti in aula.

Il clima si è talmente riscaldato che sono dovute intervenire le forze dell’ordine per evitare il peggio e lo scontro fisico.

Il Sindaco scortato, ha abbandonato l’aula.

Attualmente, alle ore 21:10, nell’aula consiliare vi è ancora la presenza di una 30 di cittadini e qualche consigliere di opposizione.

L’area è vigilata dalla polizia locale e dai carabinieri.

Al momento la situazione è tranquilla.

 

Occupazione aula consiliare ad oltranza

Giovedì ore 9:30. Nella notte, come annunciato, diversi cittadini sono rimasti, insieme ad alcuni consiglieri di opposizione, nell’aula consiliare.

Il presidio, dicono i manifestanti, non cesserà fino a quando il Sindaco non troverà una soluzione al nostro problema.

(Il Faro on line)