Seguici su

Cerca nel sito

Le Rubriche di Il Faro Online - Animali

L’orso bianco in realtà non è bianco!

Tutti conosciamo il maestoso animale del polo nord, ma l'orso bianco nasconde delle particolarità...

Più informazioni su

L’orso polare o orso bianco è un grande mammifero carnivoro che si trova attorno al polo nord nel mare glaciale artico ed è il più grande carnivoro di terraferma esistente sul nostro pianeta insieme all’orso kodiak.

Nonostante il suo nome, questo predatore non è poi realmente bianco. Infatti la sua pelle, sotto la folta pelliccia, è nera, così come il naso e la lingua (per la verità è piuttosto bluastra, tendente al grigio). Lo strato più esterno della pelliccia, composta da peli cavi simili a tubicini è invece trasparente. Ogni pelo, essendo privo di colore, contiene una tasca d’aria che invece di assorbire, riflette la luce del sole facendoli sembrare bianchi.

Anche la sua pelle serve ad assorbire i raggi del sole, che lo riscaldano. L’isolamento termico degli orsi polari è estremamente efficace contro il freddo, ma il loro corpo si surriscalda a temperature sopra i 10 °C. Il loro isolamento è così efficace che, se osservati con una videocamera ai raggi infrarossi, sono a malapena visibili. Soltanto le zampe e il muso emanano un calore percepibile.

Con l’aumentare dell’età la pelliccia dell’orso polare ingiallisce, mentre negli esemplari tenuti in cattività in luoghi umidi e caldi, assume una tonalità verde pallido, per via delle alghe che crescono nelle cavità dei peli esterni.

(Il Faro on line)

Più informazioni su