Seguici su

Cerca nel sito

Cerveteri, mezze risposte per i lavori sul lungomare, M5s ‘avanzeremo una mozione’

Il M5s chiede spiegazioni in merito ai fondi per i lavori sul lungomare dei Navigatori Etruschi, ancora in attesa di partire.

Cerveteri – Il Movimento cinque stelle di Cerveteri scrive in merito ai lavori, ancora in attesa di partire, sul lungomare dei Navigatori Etruschi, e alle interrogazioni mosse al sindaco Pascucci.

Una risposta insoddisfacente

“Vi ricordate lo scorso consiglio comunale? Ricordate – chiede il M5s – l’interrogazione che abbiamo presentato al Sindaco circa lo stato dei lavori sul lungomare dei Navigatori Etruschi e sul finanziamento degli stessi? Ricordate la risposta assolutamente insoddisfacente del Sindaco? Ve la riassumiamo.

“Ci disse, in quell’occasione, che, a causa di varie segnalazioni arrivate in regione da parte di consiglieri di opposizione, il finanziamento era per il momento in attesa di essere erogato in quanto la regione stessa chiedeva al comune di Cerveteri alcune integrazioni necessarie al fine del conferimento.

“Ora ricordate? In pratica – continuano i pentastellati – il tanto sbandierato finanziamento già ottenuto e già in cassa, non era affatto ottenuto e tantomeno era in cassa. Bene, ora nel prossimo consiglio comunale, un consigliere di maggioranza, Claudio Nucci, porterà nientedimeno che un’interrogazione sullo stato del finanziamento dei lavori sul lungomare!

“Avete capito bene. Ora siamo curiosi di sapere cosa il Sindaco risponderà di tanto diverso da quello che aveva risposto a noi. Darà informazioni nuove che a Dicembre non aveva? E serve un’interrogazione dalla sua maggioranza per saperle? Perché non le fornisce spontaneamente in Consiglio o alla stampa come quando proiettava slide in campagna elettorale sbandierando un progetto a questo punto tutt’altro che definito? Oppure ribadirà la stessa risposta?

“Ci sfugge il senso – commenta il M5s – difatti di questa interrogazione, visto che ci aspettiamo che Sindaco e maggioranza parlino fra loro e che i consiglieri vengano aggiornati. O forse, più semplicemente, siamo di fronte ad un simpatico teatrino messo lì per far credere che la maggioranza sia libera e indipendente, tanto da poter mettere in difficoltà il Sindaco con insidiose domande, da cui lui saprà magistralmente svicolare o che, del tutto casualmente, userà come assist per rivelarci che tutto è risolto e che l’indomani cominceranno i lavori.

Lo scopriremo giovedi in consiglio comunale, dove dal canto nostro avanzeremo proprio una mozione per permettere da domani di portare le interrogazioni direttamente dai cittadini in consiglio con il Question time. Così sarà direttamente il cittadino – conclude la nota del Movimento – in futuro a chiedere delucidazioni al sindaco. Evitando messe in scena alla Totò a fontana di Trevi”.

(Il Faro on line)