Seguici su

Cerca nel sito

‘Ecoimparo al Parco’, il 5 febbraio ‘appuntamento’ con l’ambiente al De Curtis di Formia

Scipione: “È un’occasione concreta di impegno di rispetto e cura del territorio per far si che il Parco De Curtis divenga un punto di incontro e di socializzazione della periferia della città.”

Formia – Il progetto “Ecoimparo”, promosso dal “Comitato Civico Mamurra” entra nella fase in cui i protagonisti diventano i giovani studenti e studentesse dell’Istituto Filangieri di Formia diretto dalla dirigente Rossella Monti.

Il 5 febbraio, dalle 10 alle 13, dopo la visita al “Centro di Raccolta della Formia Rifiuti Zero”, partner di progetto, gli studenti si recheranno al Parco De Curtis accompagnati dalla professoressa Dora Ciccolella. Qui saranno accolti dai volontari del “CC Mamurra” e dagli esperti per ogni settore di attività: troveranno Sabrina Canfora operatore agrario. Per la messa a dimora delle piante autoctone; Marco Del Bene dell’associazione “Ambiente Natura a Vita” insieme ad altri volontari e a Davide Marchese, in qualità di presidente del Parco Riviera di Ulisse e geologo, che parteciperà in prima persona alla schedatura e riconoscimento delle specie arboree presenti nel parco. Altri volontari del Comitato, Pasquale Scipione, Daniele Gaudenzi, Giusy Simeone, Antonio Valente, Luciana Zinicola (presidente del CC Mamurra) saranno attivi per la realizzazione e coordinazione di tutta l’iniziativa ma anche armati di guanti e rastrello per pulire il parco da eventuali rifiuti.

Gli studenti -47 ragazzi e ragazze fra i 14 e i 16 anni-, saranno, inoltre, accompagnati dai formatori Marianna Gambino e Beatrice Zuccaro, che li seguiranno per tutte le attività del progetto.

Gli studenti si misureranno, quindi, in attività pratiche, fuori dal contesto scolastico. “È un’occasione concreta di impegno di rispetto e cura del territorio che si offre come esempio anche ai responsabili istituzionali per far si che il Parco De Curtis, grande polmone verde della città, divenga un punto di incontro e di socializzazione della periferia della città di Formia” commenta Pasquale Scipione del CC Mamurra ed ex preside del Filangieri.

“Ecoimpara e diventa un cittadino responsabile, è davvero un viatico didattico a cui dovremmo ispirarci tutti se vogliamo preservare la nostra casa Terra” affermano, invece, i membri del Comitato Civico Gianola S. Janni “Lucio Mamurra”.

Il progetto “Ecoimparo” è stato proposto e realizzato dal Comitato Civico Gianola S.Janni “Lucio Mamurra” di Formia in risposta al Bando “Fuori Classe” per l’inclusione e contro la dispersione scolastica, all’interno del Programma Operativo della Regione Lazio (POR) 2014-2020, cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo(FSE).

Il comitato ringrazia la Formia Rifiuti Zero (partener di Progetto) per l’assistenza. Il Comune di Formia e il Parco Riviera di Ulisse per il patrocinio.

Per informazioni sul progetto: ccmamurra@libero.it; Marianna Gambino 3280970593; Beatrice Zuccaro 3493940760.

(Il Faro on line)