Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Comune di Gaeta e settore extralberghiero, contro l’abusivismo in sinergia con FELS e Confcommercio

Le parti si sono aggiornate al 14 febbraio prossimo.

Gaeta- Il Comune di Gaeta in prima linea per la legalità e la lotta all’abusivismo nel settore dell’extralberghiero.

Sulla problematica di grande attualità si è tenuto, venerdì 2 febbraio u.s., un interessante e proficuo incontro tra il Sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano, il Presidente Confcommercio Lazio Sud Giovanni Acampora, il Presidente del Sindacato FELS (Federazione Extralberghiera Lazio Sud) Cristiano Dell’Anno, Carola Leccese in rappresentanza dell’Associazione ‘Host in Gaeta’ ed il Direttore Generale di Confcommercio Lazio Sud Salvatore Di Cecca.
Per il Primo Cittadino “L’attenzione della nostra Amministrazione verso il settore dell’extralberghiero, che ha impiegato anni prima di arrivare al successo da parte di una clientela che ‘guardava’ il ‘nuovo’ con molta diffidenza, dimostra quanto esso sia un punto di forza per una località a vocazione turistica”.

Appare pertanto di fondamentale importanza quanto ribadito dal Sindaco Mitrano nel corso della riunione: principale, se non unico, interlocutore per il Comune di Gaeta nella definizione e organizzazione dei temi ‘cari’ alla categoria, sarà la Federazione FELS.

‘Gettate le basi di una collaborazione’

“Ci affidiamo alla Federazione FELS – sottolinea infatti il Sindaco Mitrano – quale supporto fondamentale dell’Amministrazione Comunale in questa iniziativa di grande rilievo inerente la regolamentazione dell’extralberghiero. Settore in forte espansione sul nostro territorio che però necessita di essere incanalato nei percorsi delineati dalla normativa vigente in materia, al fine di garantire libera concorrenza e legalità, prevenire ed eliminare eventuali abusivismi”.

A tal proposito il Presidente Dell’Anno ha chiarito lo spirito e i principi che hanno portato alla nascita della Federazione, come anche dell’Associazione ‘Host in Gaeta’.

“Abbiamo ritenuto opportuno, se non indispensabile ai fini di una corretta e ottimale gestione dell’attività, che tutti gli operatori del settore fossero messi a conoscenza dei diritti e doveri che competono loro.

Per molti anni la comunicazione tra le parti è stata scarsa cosi come l’informazione e la cultura di normative ed obblighi non soltanto finanziari ma anche riguardo la stessa tassa di soggiorno – ha detto Dell’Anno – La Federazione nasce proprio con l’intento di mettere a regime e in regola tutte le attività e, parallelamente, lottare senza tregua contro l’abusivismo, il male peggiore per un Comune turistico qual è Gaeta.

L’abusivismo – aggiunge Dell’Anno – è madre di un servizio pessimo e di un livello basso di accoglienza turistica. Pertanto il nostro intento è di collaborare in maniera fattiva ragion per cui ci siamo, sin da subito, resi disponibili nel mettere a punto i regolamenti in questione”.

L’impegno congiunto sarà stabilire regole certe ed eque per i B&B affinché possano lavorare nella legalità combattendo l’abusivismo” ha dichiarato Acampora.

Al tavolo permanente parteciperà anche la struttura tecnica di Confcommercio Lazio Sud come confermato dal Direttore Di Cecca “abbiamo gettato le basi di una collaborazione che, siamo certi, porterà buoni frutti al turismo di Gaeta.

(Il Faro On line)